“Vivila tutta la vita”: la SAT con i disabili sul Monte Bondone

Il 25 giugno 2018 70 volontari, di SAT e Amici della Fondazione Hospice Cima Verde, e gli atleti di Aquila Basket Trento hanno portato in quota tre disabili con le speciali carrozzelle joelettes.

Un momento della salita

26 giugno 2018 - Camminare insieme, uno accanto all’altro, in montagna come nella vita, chi è in salute accanto a chi ha un destino diverso. La montagna dunque come luogo di costruzione delle relazioni, e che relazioni…. Questo è il messaggio che ieri sul monte Bondone è passato forte e chiaro, un messaggio non detto né scritto, ma molto presente tra i volontari di SAT e di Amici della Fondazione Hospice Cima Verde, tra gli atleti di Aquila Basket Dolomiti Energia, che hanno aiutato a trasportare le joelettes e tra i familiari dei tre pazienti che sono stati trasportati in quota con le carrozzine speciali.

Tra questi una ragazza molto giovane di Vicenza, che non era mai stata in montagna e l’espressione del suo viso, il suo sguardo, il suo sorriso, hanno regalato tanto a tutti i partecipanti.

Una settantina  coloro che hanno seguito le joetettes dalle Viote fino a Bocca di Vaiona e sul panoramico culmine de La Rosta, ritornando poi a Bocca di Vaiona dove, ricongiungendosi con il primo gruppo, è sceso alla Croce del Bondonero, mentre una trentina hanno seguito il primo percorso, salendo la dorsale nord di Cima Verde per poi attraversare verso il Monte Cornetto e calare a Bocca di Vaiona.

“Siamo davvero felici – dichiara il vicepresidente SAT Roberto Bertoldi, che insieme a Claudio Colpo e al past president Claudio Bassetti, ha guidato il gruppo con le joelette – La giornata era fresca, ma splendida, la partecipazione è stata buona e la grande motivazione di tutti i partecipanti e degli atleti ha fatto il resto”.

Anche la vendita delle T-shirt per l’acquisto di una joelette da donare a Hospice Cima Verde è andata bene, nei prossimi giorni si saprà la cifra esatta di quanto raccolto con la vendita, la maglietta ricordo, prodotta dalla notissima azienda di abbigliamento outdoor La Sportiva, partner di Aquila Basket, aveva un costo di 15 euro.

Splendida l’esibizione del coro Cima Verde che all’intensità della giornata ha regalato una nota di calore e di colore in più.

Oltre allo staff dirigenziale di SAT hanno partecipato Massimo Komatz direttore di Fondazione Aquila Basket e Gloria Gandini presidente dell’Associazione Amici di Fondazione Hospice Cima Verde.

La curiosità della giornata è che Luca Lechthaler, famoso pluri scudettato cestista di Aquila Basket, al quale le iniziative di solidarietà piacciono molto, non ha voluto soltanto spingere uno dei pazienti sulle joelettes, ma ha anche cantato con il coro Cima Verde: quando si dice entusiasmo e grande cuore.

Comunicato Società degli Alpinisti Tridentini

Segnala questo articolo su:


Torna indietro