"Vivere la montagna insieme": il CAI Teramo a Campo Imperatore con i pazienti affetti da sclerosi multipla

La seconda edizione della manifestazione si è svolta il 23 luglio 2017, con i partecipanti, divisi in tre gruppi, hanno raggiunto il Passo del Lupo e il Rifugio Duca degli Abruzzi.

I partecipanti a Campo Imperatore

26 luglio 2017 - Domenica 23 luglio si è svolta la seconda edizione dì "Vivere la montagna insieme": il CAI Teramo, nsieme agli amici dell' A.I.S.M. (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) di Teramo hanno trascorso una giornata a Campo Imperatore senza barriere, senza limiti. ll messaggio è chiaro: una patologia viaggia in parallelo, ma non deve mai sbarrarti la strada; una patologia ti limita, ma non può mai toglierti la voglia di vivere.

Appuntamento di buon'ora davanti alle sezione AISM di Teramo da dove, una volta radunati i mezzi speciali dl trasporto, siamo partiti alla volta di Fonte Cerreto (m. 1.200). Lasciate le auto negli apposti parcheggi messi a disposizione dal “Centro Turistico Gran Sasso" al quale peraltro va tutto il nostro ringraziamento per la collaborazione, disponibilità e sensibilità dimostrata, ci imbarchiamo sulla funivia con una corsa riservata e completamente gratuita per le persone con sclerosi multipla e i loro accompagnatori, per raggiungere quota 2.200 m. Campo Imperatore.

Abbiamo formato tre gruppetti diversificati e siamo quindi partiti per delle brevi escursioni che ci hanno portati alcuni al Passo del Lupo verso la Portella e altri al Rifugio Duca degli Abruzzi a quota 2.388 m.

Tornati indietro per lo stesso sentiero e rispettando a pieno l'orario previsto, alle ore 13,00 circa siamo giunti aII'aIbergo di Campo Imperatore, dove per I'occasione il Centro Turistico suddetto ci ha fatto trovare pronto un ottimo pranzo rifocillante e conviviale.

La nostra terra è meravigliosa, le nostre montagne sono troppo belle, imponenti, accoglienti per non prendersene un pezzetto. Ricordando il nostro slogan associativo, è proprio il caso di dire: "AISM e CAI Insieme, una conquista dopo I'aItra".

Stefano Pisciella
CAI Teramo

Segnala questo articolo su:


Torna indietro