Viaggio negli abissi – discariche: una serata del Gruppo Speleo del CAI Marostica “I barbastrji”

Appuntamento venerdì 16 febbraio per il racconto delle discese nelle cavità inquinate fra Marostica e Asiago, per far riflettere sull'acqua che abbiamo bevuto, che beviamo e che berremo.

La locandina della serata

2 febbraio 2018 - “Una serata da non perdere! Siamo scesi negli abissi-discariche delle nostre montagne, li abbiamo documentati con foto, video ed emozioni forti che vogliamo raccontarvi. Le nostre montagne più vicine nascondono un cuore fatto di meraviglie ma anche di immondezzai che giacciono sul fondo delle grotte a triste monumento della nostra società consumistica. Ve ne sono dappertutto, noi ci siamo concentrati sulle cavità inquinate fra Marostica ed Asiago”.

Con queste parole il Gruppo Speleo del CAI Marostica “I barbastrji” presenta la serata “Discesa negli abissi – discariche da Marostica ad Asiago”, in programma venerdì 16 febbraio alle 20.45 alla Ex chiesetta San Marco (Marostica), ingresso libero.

L'appuntamento vuole rappresentare una riflessione sull'acqua che abbiamo bevuto, che beviamo e che berremo. Una serata divulgativa che interessa tutta la comunità. “Abbiamo fatto camminare i nostri scarponi sull'inferno di morte e sporco nascosto nel buio delle grotte. Luoghi ignorati, sconosciuti, evitati e difficili da immaginare. Il buio delle grotte non basta a nascondere la mole incredibile di rifiuti che vi abbiamo buttato dentro e che vi riversiamo ancora. E' stata un'esperienza certamente poco piacevole, parecchio sofferta per noi; avremmo certamente passato giornate più piacevoli altrove ma è stato al contempo un privilegio perchè ha lasciato un forte stampo sulle nostre coscienze. Un'impronta che vogliamo condividere, che deve essere condivisa. Sappiamo bene quanto sia importante salvaguardare le nostre falde acquifere e proteggerle dall'inquinamento ma troppo spesso queste rimangono parole generiche, piene di stanchi e poco accattivanti luoghi comuni, spesso ce la prendiamo unicamente con gli enti di governo del territorio, incolpiamo gli altri, abbiamo pretese, dimenticando che quei rifiuti sono i nostri e che il problema non potrà mai essere risolto se non prima partiamo da noi stessi, se non prima non facciamo una revisione di noi stessi. Anche se certamente non sarà come essere in quei luoghi così distanti dal sole, speriamo di portarvi almeno per un attimo e comodamente solo con la mente negli inferni di rifiuti che abbiamo nascosto nel cuore buio delle nostre montagne”.

La serata fa parte del programma “Serate della Montagna 2018” del Gruppo.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro