Via alle attività CAI nel Parco Nazionale del Cilento: protagonista la Sottosezione di Montano Antilia

In programma decine di escursioni per conoscere i sentieri e i borghi suggestivi dell'Area Protetta in collaborazione con CAI Salerno e CAI Cava de' Tirreni (via l'11 febbraio 2017), oltre ad attività con le scuole e manutenzione dei sentieri.

Attività della Sottosezione con le scuole

25 gennaio 2017 - Con il primo appuntamento dei "Sabati tra natura e cultura nel Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni", la Sottosezione del Club Alpino Italiano di Montano Antilia apre le attività CAI nel territorio del Parco.

Il 2017, fanno sapere dall’associazione, sarà un anno denso di impegni per i soci CAI in tutta la Campania, di cui 52 solo nel Cilento.
La Sottosezione di Montano Antilia in collaborazione con le Sezioni di Salerno e Cava dei Tirreni sabato 11 febbraio aprirà le sue attività con un ciclo di escursioni dedicate alla visita e alla conoscenza dei suggestivi borghi del Parco Nazionale, territorio vasto e dai numerosi volti e risorse. La proposta escursionistica è diretta alla valorizzazione dei luoghi che solo con la presenza e la frequentazione possono sopravvivere dando sostegno e concreto appoggio agli abitanti che sfiduciati abbandonano i paesi decretando così la definitiva perdita di tradizioni, di bontà dei prodotti e di umanità.

Il primo appuntamento è a Montano Antilia dove i tanti escursionisti, accompagnati da storici locali, potranno visitare il caratteristico Borgo posto a 767 m. slm ai piedi del Monte Antilia, con le sue tante chiesette rurali, la caratteristica Cappella della Scala Santa e i palazzi che ospitarono le figure eroiche dei moti rivoluzionari cilentani del 1828. Nel pomeriggio dopo la visita del nuovo Museo del Giocattolo Povero e una degustazione dei prodotti tipici locali, la visita si sposterà al Museo Diocesano di Vallo della Lucania.

Il nuovo anno vedrà la Sottosezione CAI cilentana lavorare in sinergia con l’Ente Parco per il riordino e la valorizzazione della rete escursionistica dell’area Parco. Il Reggente Andrea Scagano ed il Consiglio Direttivo hanno siglato vari accordi al fine di sviluppare un'offerta formativa con i vari istituti scolastici locali.
I volontari del CAI entreranno nelle scuole per avvicinare sempre più giovani alla frequentazione della montagna con progetti di educazione ambientale, orientiring e di arrampicata su parete artificiale coadiuvati dall’Ufficio Educazione Ambientale dell’Ente Parco.

Per agevolare l’ingresso di tanti giovani nel mondo del CAI sono stati pensati sconti per gli under 25 e per le famiglie.
Tutti gli interessati possono chiedere informazioni presso la sede in via G.Bivio 17 del Comune di Montano Antilia ogni venerdì dalle ore 20:00 alle 21:30, telefonando al 327.2588839 o contattandoci sul nostro profilo Facebook CAI Montano Antilia.

CAI Montano Antilia

Segnala questo articolo su:


Torna indietro