Una serata per festeggiare l'impresa Cai sul K2 del torrentismo

A Chatillon in Valle D'Aosta si racconta la spedizione del Vertical Water, sostenuta dal Club Alpino Italiano

2 agosto 2019 - Il 9 agosto alle ore 20,30 nella Saletta Hotel de Londres, Via Chanoux 11, Chatillon (AO) si terrà la sesta serata dedicata alla grande spedizione torrentistica svoltasi in Nepal nel marzo di quest’anno che ha visto coinvolti nove canyoner italiani, in quella che può essere considerata la più grande esplorazione torrentistica italiana e non solo. Una squadra del team Vertical Water composta da otto uomini ed una donna ha realizzato la prima discesa integrale del Chemje Khola, considerato attualmente il percorso di canyoning più difficile al mondo: il K2 del torrentismo mondiale. L'analogia richiama la prima ascesa alpinistica alla seconda vetta più alta al mondo anch'essa conquistata per la prima volta da un team Italiano nel 1954

 

La spedizione, patrocinata CAI e sostenuta dalle sezioni di Como e Roma, ha impiegato otto giorni di permanenza in completa autonomia nel Canyon con sette bivacchi, di cui tre sulla neve, tra pareti altissime immersi tra le alte vette del Manaslu e dell'Anapurna, due dei più famosi 8000 presenti in Nepal. La squadra ha dovuto affrontare condizioni idro-climatiche estreme con temperature bassissime che l’ha messa a dura prova dal punto di vista fisico, tecnico e psicologico. Neve, ghiaccio e portate al limite della percorribilità hanno caratterizzato questa esplorazione, proponendo continue sfide ad ogni passaggio e non lasciando mai un attimo di respiro. Si è trattato di una vera maratona torrentistica. 

 

Questo grande risultato è un elogio all'alto livello tecnico raggiunto dal torrentismo italiano e dal Club Alpino Italiano. Una serata dinamica che racconterà tutti i frangenti della spedizione, dalla preparazione, ai test dei materiali, alle idee innovative e agli studi sui materiali, alla realizzazione dell'impresa con il supporto di immagini, slide e video ripresi durante la discesa. Una serata che un vero appassionato di torrentismo non può perdere.

 

Andrea Forni

Segnala questo articolo su:


Torna indietro