Il successo dell'Atlante storico del Gran Sasso d'Italia

Una nuova presentazione del volume sul Gran Sasso prevista per il prossimo 18 luglio

L'immagine di presentazione del volume
Dopo l' importante riconoscimento ottenuto dall'Atlante Storico del Gran Sasso d'Italia a Torino lo scorso 4 giugno, con la presentazione alla storica "Sala degli Stemmi" del Museo Nazionale della Montagna del CAI a Torino, con Aldo Audisio (Direttore del Museo, storico della montagna e dell'alpinismo tra i più noti in Italia) e Alessandra Ravelli (Direttore della Biblioteca Nazionale del CAI), giovedì 18 luglio, alle ore 21, nello straordinario scenario dei Giardini di Torre Cerrano (Area Marina Protetta Torre del Cerrano), si terrà una nuova presentazione del fortunato volume sul Gran Sasso firmato dagli storici Silvio Di Eleonora, Fausto Eugeni e Lina Ranalli per i tipi della Casa Editrice teramana Ricerche&Redazioni.
 
Alla presentazione, introdotta dall'anteprima del progetto video "Atlante Storico del Gran Sasso d'Italia", interverranno:
- ANDREA GENNAI, Presidente AIDAP- Associazione Italiana Direttori delle Aree Protette
- SILVIO DI ELEONORA, Storico e coautore del libro
- LINA RANALLI, Storico e coautore del libro
 
Al termine della presentazione, seguirà una degustazioni di prodotti tipici e vini locali offerta dagli "Amici del Parco"
 
L'evento è organizzato in collaborazione con l'Area Marina Protetta Torre del Cerrano.
 
 
IL LIBRO
 
Il volume, che sta ottenendo un generale apprezzamento in tutta Italia e anche all'estero, costituisce la prima rassegna completa di iconografia storica sul Gran Sasso d'Italia, la catena montuosa con la vetta più elevata dell'Appennino, oggi Parco Nazionale.

Dalla prima immagine conosciuta del 1573 di Francesco De Marchi, alle suggestive foto in bianco e nero degli anni '30 e '40, passando per cartografie storiche, mappe, incisioni, dipinti, disegni, schizzi e appunti di viaggio, antiche copertine di libri, manifesti, cartoline illustrate e tanto altro ancora.
 
Il libro offre uno straordinario repertorio di immagini che in cinquecento anni hanno rappresentato il 'disegno' della Montagna più celebre dell'Appennino, un viaggio indietro nel tempo per scoprire il Gran Sasso dei secoli passati, in compagnia di cartografi, pittori, fotografi, esploratori, alpinisti.
 
Il volume, costato anni e anni di appassionata e laboriosa ricerca dei tre Autori, Silvio Di EleonoraFausto Eugeni e Lina Ranalli, è realizzato in collaborazione con il MIBAC - Ministero per i Beni e le Attività Culturali Archivi di Stato dell'Aquila e di Teramo, la Biblioteca provinciale dell'Aquila "S.Tommasi", la Biblioteca provinciale di Teramo "M. Delfico", il Club Alpino Italiano Sede Nazionale di Torino, il Club Alpino Italiano Sezione di Roma e altri Istituti di Cultura.

Il saggio introduttivo è a firma dello storico aquilano Alessandro Clementi
Segnala questo articolo su:


Torna indietro