"Una coperta di neve": il nuovo libro di Enrico Camanni

In uscita il 17 marzo per i Gialli Mondadori, vede elementi come l’indagine, la suspense e i colpi di scena acquisire un’inedita forza grazie a un’ambientazione montana spogliata da facili stereotipi.

La copertina del libro

11 marzo 2020 - Il nuovo libro Una coperta di neve di Enrico Camanni, scrittore, giornalista, alpinista, in uscita il 17 marzo nei Gialli Mondadori, parla di cieli di montagna dal Monte Bianco alla Val Venosta, di una valanga, di un cane da valanga e di due donne risolute. È un intreccio di vite graffiate da dolori, ansie e rincorse. E poi c’è la speranza, altrimenti finisce tutto.

Molti credono che sia soffice e bianca, ma quando si è sommersi sotto di lei, la neve è nera come la notte. Lo sa bene Nanni Settembrini, guida e capo del Soccorso alpino, che anno dopo anno delle valanghe ha imparato un’unica cosa: sono un capriccio di neve senza spiegazione, ed evitarle è questione di secondi. Sembra confermarlo anche la telefonata che Settembrini riceve il primo giorno d’estate: dal monte Bianco si è staccato un seracco, e gli alpinisti scampati alla morte sostengono che altri non sono stati altrettanto fortunati. Settembrini e la sua squadra trovano effettivamente una donna sepolta e viva per miracolo, ma c’è un dettaglio inquietante: la sopravvissuta ha una corda legata in vita e all’altro capo della fune non c’è nessuno. Che cosa è successo? Quali segreti ha trascinato con sé la slavina? Purtroppo, la donna esce dal coma senza alcun ricordo di sé e di cosa l’ha portata lì: tocca a Settembrini cercare le risposte e svelare il mistero sepolto sotto la muta coperta di neve.

Enrico Camanni, alpinista come il suo protagonista, costruisce un giallo di montagna impeccabile, dove gli elementi irrinunciabili del genere – l’indagine, la suspense, i colpi di scena – acquistano un’inedita forza grazie a un’ambientazione spogliata da facili stereotipi, restituita in tutto il suo fascino irresistibile quanto spietato.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro