Un settembre "escursionistico" per il CAI Vercelli

Dopo l’escursione di fine estate al Monte Chaberton, appuntamento con un pomeriggio alla scoperta, insieme al Cai Chivasso Sottosezione di Saluggia, del territorio di Livorno Ferraris (sabato 29 settembre).

I soci durante la salita

18 settembre 2018 - Domenica 16 settembre si è svolta l'uscita di fine estate per l'Escursionismo Cai Vercelli, con la salita al Monte Chaberton, per chiudere al meglio le salite più appaganti della bella stagione. In 29 gli escursionisti del Cai Vercelli sono saliti in vetta alla importante cima di 3.131 m. sita, dopo i Trattati di Parigi del 1947, in territorio francese, proprio poco dopo il confine. 

Infatti, la lunga escursione è iniziata presso il Village du Soleil, nei pressi di Montgenevre, a m. 1.880, prima ci si è incamminati lungo la sterrata che conduce nel vallone de Baisses al cospetto di ripide pareti che testimoniano il passato della loro storia geologica (le rocce qui sono in prevalenza calcari e dolomie, rare per la nostra regione), lungo il Rio Secco, che, davvero asciutto, si è oltrepassato senza problemi su un fondo di ghiaia e sassi per poi salire al Ricovero 7 Fontane, m. 2.253, travolto da una slavina staccatasi dal colle nel 2009. Il cammino fino al colle è stato un po' più difficoltoso, per il fondo ghiaioso, ma molto caratteristico perché si è potuta apprezzare l'ampia vista sulla valle e sulle cime da cui le truppe francesi il 21 giugno del 1940 hanno bombardato, decretandone la fine, il forte costituito da 8 imponenti torrioni in cima al Monte Chaberton, la cui costruzione iniziò nel 1898 e ha comportato che la vetta fosse spianata per 6 metri e sbancata per 12 metri sul versante italiano.

Inoltre, salendo al colle si è avuta anche la possibilità di vedere le formazioni rocciose che costituiscono una sorta di canyon anche abbastanza profondi in cui sicuramente in periodo di piogge scorrono le acque a formare torrenti. Giunti al Colle dello Chaberton, m. 2.674, vento e nuvole in movimento hanno accolto il gruppo ma anche con alcune aperture che hanno permesso di vedere la strada militare che si diparte da Fenils, in territorio italiano, e dopo 14 km conduce in vetta. Entro ore le 13 tutti erano in cima per la meritata sosta pranzo e per tornare con la memoria agli inizi del Novecento vedendo i torrioni della Batteria dello Chaberton, e passando vicino agli altri edifici che costituivano il sistema di fortificazioni. Purtroppo non si è potuto godere dell'ampia vista che caratterizza la cima, soltanto si è potuto scorgere Fenils e Cesana e Briancon in terrritorio francese. Ad ogni modo, le nuvole non hanno offuscato del tutto la giornata, che non poteva che concludersi nel migliore dei modi, nemmeno una goccia d'acqua, a chiudere la stagione estiva 2018.

Ricordiamo il prossimo appuntamento del programma di escursionismo con l'escursione pomeridiana che si svolgerà nel territorio di Livorno Ferraris sabato 29 settembre in collaborazione con il Cai Chivasso-sottosezione di Saluggia e con associazioni del territorio, “Sulla via Francigena e sulle tracce dei Templari…nelle terre del riso”, di cui sono aperte fin da ora le adesioni secondo il seguente programma:
ritrovo e partenza presso la sede del C.A.I. Vercelli alle ore 13, trasferimento in auto; parcheggio auto e inizio camminata presso l'Osteria dei Cacciatori e Pescatori alla Colombara.

Durante la camminata, che sarà effettuata in compagnia degli amici del C.A.I. Saluggia e di alcuni rappresentanti delle associazioni locali intervenute, è prevista una sosta presso il Centro Emys prima di chiudere l'anello e visitare al termine della camminata, quindi, l'Ecomuseo della Mondina sito nelle immediate vicinanze dell'Osteria; merenda sinoira/apericena presso l'Osteria, inizio ore 19 ca, a chiudere e al termine rientro a Vercelli, in serata.
Dati tecnici della camminata: difficoltà T; durata (della sola camminata): 2 ore e mezza ca; lunghezza: 8 km.
La visita all'Ecomuseo dura circa 2 ore.

Invitiamo chi è interessato a partecipare a dare l'adesione il prima possibile, segnalando anche l'eventuale disponibilità dell'auto, e prima di venerdì 21 settembre nel caso in cui voglia anche fermarsi alla merenda sinoira/apericena in modo che possiamo comunicare il numero di persone presenti all'Osteria.
Adesioni e informazioni: Cai Vercelli: info@caivercelli.it, Daniela Coppo 349-7715020, sede C.A.I. Vercelli via Stara 1 venerdì sera dalle ore 21.15 alle ore 23; Cai Saluggia: saluggia@caichivasso.it, http://www.caichivasso.it/saluggia.asp
Vi aspettiamo numerosi per conoscere aspetti ingiustamente forse meno noti del nostro territorio, a noi più vicino. Questo pomeriggio, infatti, sarà l'occasione per ammirare al contempo le Alpi e le colline del Monferrato dalle risaie oltre che per conoscere aspetti del lavoro nei campi sia del passato che dei giorni nostri.

CAI Vercelli

Segnala questo articolo su:


Torna indietro