Trenta Soci CAI Vercelli in escursione in Val Mastallone

Semplice ma bella escursione dai 1340 metri della frazione S. Gottardo di Rimella ai 1924 metri della Bocchetta di Campell per i partecipanti, che si sono immersi nel cuore della cultura e della storia dei Walser.

Un momento della giornata

2 luglio 2018 - Dopo la bella salita alla Becca d'Aver in Valtournenche di domenica 3 giugno, che ha visto percorrere contemporaneamente diversi sentieri da parte del gruppo di Alpinismo Giovanile e del gruppo di Escursionismo sezionali per trovarsi poi in vetta, domenica 24 giugno prima uscita di questa instabile estate.

Il meteo ha consentito al gruppo di Escursionismo, una trentina, di fare una semplice ma bellissima escursione alla Bocchetta di Campello, m. 1.924. Siamo in Val Mastallone, Valsesia, nel cuore della cultura e della storia di un popolo, i Walser, che nei lontani XI-XII secoli è emigrato dalla Svizzera sui versanti italiani delle Alpi occidentali e, tra le altre, si è stabilito a Rimella, centro di un comune diffuso in a dozzina di frazioni.

Partito a quota m. 1.340 ca il gruppo ha percorso su antica mulattiera il sentiero fino alla Bocchetta di Rimella per i Walser di Campello Monti, val Strona, Bocchetta di Campello per i Walser di Rimella. Sentiero che ai tempi era percorso dai valligiani per seppellire i propri cari, sostando alla caratteristica balma con annessa cappella detta 'posa dei morti'. Dalla Bocchetta si è poi scesi all'alpe Pianello, m. 1.800, dove, complice il tempo instabile che ha fatto desistere a salire il Monte Capio - salita che avrebbe comportato un itinerario troppo lungo per riuscire a evitare il maltempo che si stava avvicinando - il gruppo è stato ottimamente accolto dagli amici del CAI di Borgomanero, cui va il nostro ringraziamento, al Rifugio Città di Borgomanero.

Dopo un piatto di pasta calda e per qualcuno anche salumi e formaggi e dolce, si è ripartiti per la discesa attraverso alcune degli alpeggi e delle frazioni di Rimella, Alpe Ratte, Alpe Rondecca, San Giorgio e San Gottardo con il suo caratteristico campanile per arrivare poi alle auto.
Una sosta a Varallo per visitare la chiesa di Santa Maria delle Grazie e i suoi splendidi affreschi di Gaudenzio Ferrari ha concluso la bella giornata in Valsesia.

Prossimo appuntamento con l'escursionismo sezionale, la due giorni estiva in Valle Pesio con la salita alla Punta Marguareis 7-8 luglio - adesioni terminate - e per le escursioni domenicali domenica 22 luglio con l'escursione nel Vallone di Cime Bianche in val d'Ayas, di cui a breve apriranno le adesioni.
Informazioni su www.caivercelli.it, info@caivercelli.it e in sede in via Stara 1 a Vercelli al venerdì dalle 21.15 alle 23.

Anche per l'Alpinismo Giovanile è in programma una due giorni estiva, 14 e 15 luglio presso il Rifugio Mont Fallère, Valle d'Aosta Centrale, adesioni già chiuse anche in questo caso.

CAI Vercelli

Segnala questo articolo su:


Torna indietro