Torna il Festival delle Alpi e delle Montagna italiane: oltre 140 eventi in 11 regioni

Gli appuntamenti (escursioni, spettacoli, eventi culturali ed enogastronomici) si terranno in contemporanea il 7 e l’8 luglio. Organizza ’Associazione Montagna Italia, in collaborazione con il CAI Lombardia.

20 giugno 2018 - Oltre 140 eventi in contemporanea in 11 regioni, dedicati alla valorizzazione e alla promozione del territorio montano: questi i numeri dell’edizione 2018 del Festival delle Alpi e delle Montagne italiane, organizzato dall’Associazione Montagna Italia, in collaborazione con il CAI Lombardia, il fine settimana del 7 e 8 luglio.

Obiettivo il rilancio del turismo estivo, favorendo le località che partecipano, dando visibilità a realtà dall’antico e rustico sapore di un tempo, suggerendo escursioni più o meno impegnative, proponendo attività sportive e organizzando passeggiate verso caratteristici rifugi.

Come sottolinea il presidente dell’associazione Roberto Gualdi, “si tratta di un evento culturale volto a promuovere i territori montani e a stimolare la riscoperta di natura, usi e costumi di una penisola da valorizzare”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il presidente del CAI Lombardia Renato Aggio, il quale, oltre a sottolineare il coinvolgimento di molte Sezioni nell’organizzazione dei singoli eventi, aggiunge: “il Festival vuole richiamare l’attenzione del grande pubblico verso un ambiente, quello montano, che ricopre più di un terzo dell’intero territorio italiano ed è abitato appena dal 12,4% della popolazione. Malgrado l’abbandono verificatosi negli anni passati, oggi giorno si comincia a notare un timido ritorno alla montagna, soprattutto da parte di giovani che, con idee innovative, tornano a svolgere anche gli antichi mestieri. È questa un’attività che va incoraggiata e sostenuta con ogni mezzo perché rappresenta una svolta in un’ottica ambientale sostenibile. Il Festival vuole essere di sostegno e di promozione di questa nuova realtà, con l’obiettivo che la riscoperta di ambienti, genti, attività, tradizioni e cultura favoriscano la frequentazione delle terre alte tutto l’anno”.

Sotto è scaricabile il magazine del festival con l’elenco dettagliato degli appuntamenti.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro