Torna il 2 giugno la tradizionale festa della Sezione CAI di Popoli

Quest'anno il programma prevede un'escursione alla cima di Monte Rotondo, oppure per chi è meno allenato, un percorso fino al Valico di Schiena d'Asino; per tutti pranzo al Rifugio M. Corvo

La locandina della festa

Torna il tradizionale appuntamento del 2 giugno organizzato dal CAI di Popoli, una festa della montagna che quest'anno rientra nelle manifestazioni promosse per il Trentesimo di fondazione della Sezione popolese. Il Programma prevede l'escursione alla cima di Monte Rotondo, 1731 metri, la bella montagna della catena del Morrone che sovrasta Popoli, con appuntamento alle ore 7 al Centro Forestale di Impianezza. Un'itinerario tra i più interessanti e panoramici della catena del Monte Morrone, la dorsale che congiunge il Gran Sasso con la Majella e dalla cui cresta lo sguardo spazia sulle maggiori vette dell'Appennino abruzzese.

L'escursione sarà guidata dagli Accompagnatori di Escursionismo del CAI ed ha difficoltà escursionistiche EE, quindi per escursionisti esperti sufficentemente allenati (il dislivello è di circa 1100 metri) ed attrezzati (obbligatorie le calzature con suola vibram, giacca antipioggia, abbigliamento adeguato alla stagione, cappello, acqua). L'alternativa a questa escursione mediamente impegnativa è rappresentata dall'itinerario che conduce fino al Valico di Schiena d'Asino, 1293 metri, con difficoltà E, escursionistica semplice, anche questa guidata dagli Accompagnatori del CAI, con partenza invece alle ore 8,30 sempre dal Centro di Impianezza. Anche per la seconda escursione valgono le indicazioni di equipaggiamento. Al ritorno al Rifugio di M. Corno verrà celebrata la S. Messa e quindi servito il pranzo, che quest'anno prevede pasta al ragù, pomodori in insalata e la tradizionale porchetta abruzzese. Per ragioni legate all'impatto ambientale, il numero dei partecipanti è limitato e necessità di iscrizione obbligatoria.

Le iscrizioni si ricevono presso Foto Video Ciancarelli in Corso Gramsci (tel. 085.98320), in orario di apertura del negozio. La quota di partecipazione è di € 5 e dovrà essere versata all'atto della iscrizione. Per i non soci CAI che volessero partecipare è obbligatoria l'assicurazione CAI da effettuare all'iscrizione (informazioni al 085.98320). Parte dell'incasso verrà devoluto alla Fondazione Senza Frontiere del grande alpinista Fausto De Stefani, il secondo italiano dopo Reinhold Messner a salire tutte le montagne oltre gli Ottomila metri e che da anni è dedito alla cura e all'istruzione dei bambini del Nepal orfani dei genitori. Dopo aver costruito alcune scuole di formazione professionale a Kirtipur, periferia di Kathmandu, le quali hanno peraltro egregiamente resistito al terribile terremoto, De Stefani è oggi fortemente impegnato alla raccolta fondi per aiutare i bambini nepalesi.

Non faranno mancare il loro sostegno alla manifestazione alcune aziende del territorio, come Conad, Pietrantonj e la ditta di Mario Finocchi, socio CAI che provvederà al trasporto dei materiali. Informazioni al 333.1107187-.

CAI Popoli

Segnala questo articolo su:


Torna indietro