Terremoto Pakistan, aggiornamenti dalle aree montane himalayane

Morti, feriti, abitazioni distrutte e rete cellulari in tilt nelle informazioni, ancora scarse, provenienti dalle valli più remote.

Fonte foto: giornaledellaprotezionecivile.it

L'Agenzia Karakorum Explorers ha diffuso gli aggiornamenti relativi alle zone montane più remote del Pakistan colpite dal recente terremoto.

Nasir Hussain, di Karakorum Explorers: «tutto il team dell’agenzia ed io stiamo bene, sebbene ci siano molte vittime. Ce ne sono anche nella Valle di Hunza. Ci sono state anche molte frane e la Karakorum Highway è bloccata in molti punti».

Il sito Pamirtimes.net parla di 8 morti e 20 feriti a Gilgit, in Baltistan. Segnala la distruzione di centinaia di abitazioni e il blocco di molte strade nel Distretto di Ghizar, che risuta relativamente vicino alla provincia afghana del Badakhshan. Viene citato anche un incidente grave causato dalla caduta di un masso su un veicolo in transito lungo la strada Gilgit-Shandur, e un altro del tutto simile nella zona del Kohistan. Ci sarebbero dei morti anche nel Distretto del Diamir, e frane ad Astore.

Distretto del Chitral
Ci sarebbero 37 morti nel Chitral (Hindukush), nelle vicinanze dell’Afghanistan (23 solo nell’abitato di Chitral).
Le informazioni che arrivano dalle valli più remote sono però ancora scarse. Molte sono le strade interrotte e la rete telefonica dei cellulari è al momento in tilt.
Occorreranno un paio di giorni per avere un quadro più preciso dei morti e dei danni.

27 ottobre 2015
Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro