‘Sulle vie dei cammini’: una due giorni nelle foreste Casentinesi

In primavera e autunno in programma molte escursioni nel territorio tra la Romagna e la Toscana, organizzate con la collaborazione delle Sezioni CAI del territorio

'Sulle vie dei cammini, immagine di repertorio

Una valle, una località termale che ne segna il confine, un parco nazionale che ne protegge le foreste di crinale e tre lunghi cammini che ne popolano la rete sentieristica di valori simbolici, contaminandone l’originario valore ambientale ed escursionistico. Sono questi gli ingredienti madre, ereditati dalla natura e dalla cultura, che oggi si fondono in un programma di sei viaggi a piedi di due giorni per camminare, mangiare, dormire, vivere e scoprire il Sentiero delle Foreste Sacre, il Cammino di San Vicinio e la Via Romea Germanica.

Tre lunghi cammini questi ultimi – uno est-ovest da Tredozio a La Verna, uno ad anello attorno alla Basilica di Sarsina, uno nord-sud da Stade a Roma – i quali, tra l’Alto Bidente e l’Alto Savio, laddove il territorio di Bagno di Romagna incrocia il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, trovano una più intensa sinergia tra la suggestione del percorso storico e l’emozione del paesaggio di oggi.

“Sulle vie dei cammini”, che si concentra in primavera e autunno, si sviluppa attorno ai fine settimana più importanti della stagione escursionistica nazionale e ai week end più fertili di suggestioni naturalistiche. Il taglio del nastro spetta, il 13 e 14 aprile 2013, alla Bagno di Romagna-Camaldoli, percorso che tocca uno dei principali poli del Sentiero delle Foreste nella stagione in cui le nevi lasciano il passo alle fioriture tipiche delle foreste a latifoglie.

Il secondo appuntamento, fissato per il 4 e il 5 maggio 2013, Giornata Nazionale dei Cammini, prevede invece la prima incursione sulla Via Romea Germanica da Civitella a Bagno di Romagna, via Santa Sofia: l’itinerario ricalca le tappe che nel 2011 una delegazione dell’associazione tedesca Romweg ha voluto percorrere per dare avvio alla riscoperta del pellegrinaggio descritto nel tredicesimo secolo dall’Abate Alberto di Stade.

Sempre pensando agli amici tedeschi e alla Via Romea nasce il cammino da Bagno di Romagna a La Verna, cuore del francescanesimo, programmato per il 18 e il 19 maggio 2013, in corrispondenza della Pentecoste, momento di grandi viaggi per i popoli di area germanica.

Il calendario estivo si conclude poi il 22 e 23 giugno 2013, in ideale anteprima al festival del cammino in programmazione a Sarsina, con un percorso che, procedendo interamente sul Cammino di San Vicinio da Bagno di Romagna tocca prima Balze e poi Sant’Agata Feltria, attraversando il complesso del Monte Fumaiolo, le sorgenti del Tevere e le prime propaggini del Montefeltro.

Sulle vie cammini ritorna poi in autunno, spostandosi verso i sentieri più alti nella foresta, laddove le foglie e i loro colori invocano un ruolo da protagonista. Parallelo al Sentiero delle Foreste Sacre è il percorso del 28 e 29 settembre che da Bagno di Romagna arriva all’Ecomuseo delle Acque di Ridracoli attraverso la valle di Pietrapazza, il cui silenzio in quella stagione è interrotto dai bramiti del cervo in amore.

Infine, ultimo appuntamento in calendario, nel fine settimana del 12 e 13 ottobre, in corrispondenza della Giornata Nazionale delle Bandiere Arancioni (se il Touring Club Italiano confermerà le date delle passate edizioni), arriva il cammino tra Bagno di Romagna e Badia Prataglia, tra la culla delle acque calde e il centro delle Foreste Casentinesi: il percorso, che comprende anche il valico di Passo Serra, abbraccia idealmente tutti i grandi cammini dell’Alto Savio, sottolineando la vocazione all’escursionismo e alla fruizione lenta del paesaggio che, assieme ad altri valori, hanno fruttato dal 2005 il marchio della Bandiera Arancione al territorio di Bagno di Romagna.

Il programma “Sulle vie dei cammini” è promosso dal Centro Visita del Parco Nazionale di Bagno di Romagna, gestito dal Comune di Bagno di Romagna in sinergia con l’Associazione Esploramontagne, che si occupa della progettazione degli itinerari e dell’accompagnamento. La definizione degli itinerari e del calendario è stata realizzata con il supporto e il contributo dei principali soggetti pubblici e privati, romagnoli e toscani, operanti nel mondo dell’escursionismo e dei cammini.

Il Club Alpino Italiano, con particolare riferimento alle sezioni di Forlì, Cesena e Arezzo, tradizionalmente impegnato sul campo per la manutenzione della rete sentieristica; la cooperativa Oros e il Consorzio Casentino e Turismo, che, attraverso l’agenzia viaggi Happy Travel, hanno fornito la copertura tecnica per la commercializzazione dei soggiorni; la cooperativa Atlantide che gestisce l’Ecomuseo delle Acque di Ridracoli e le adiacenti strutture ricettive; il gruppo di lavoro del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi attivo attorno al Sentiero delle Foreste Sacre, l’Associazione Via Romea Germanica e l’Associazione Cammino di San Vicinio, che hanno stimolato la nascita e la riscoperta dei grandi pellegrinaggi e che hanno suggerito date, punti tappa e itinerari alla luce delle loro ricerche storiche e dei contatti nazionali e internazionali con le comunità di camminatori loro vicine.

Informazioni e prenotazioni. Il Centro Visita del Parco Nazionale di Bagno di Romagna, attivo presso lo storico Palazzo del Capitano, lavorerà come Centro Prenotazioni, raccogliendo richieste, prenotazioni, o informazioni su eventuali servizi aggiuntivi.
Contatti: Comune di Bagno di Romagna – Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi- Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica – Centro Visita via Fiorentina 38, 47021 Bagno di Romagna. Telelefono 0543 911046 – Fax +39 0543911026
info@bagnodiromagnaturismo.it – www.bagnodiromagnaturismo.it

Costi e servizi. Il costo di ogni viaggio a piedi del calendario “Sulle vie dei cammini” è di 72 euro a persona, per un minimo di 8 partecipanti. La tariffa comprende trasporti, guida, soggiorno con trattamento di mezza pensione, pranzo al sacco per il secondo giorno, organizzazione tecnica.

Fonte: Romagna Gazzette.com

Segnala questo articolo su:


Torna indietro