Sull'Appennino reggiano tra i borghi di Montalto: escursione con il CAI Reggio Emilia e il CAI Novellara

Sabato 7 aprile 2018 in programma 4 ore di camminata, con un dislivello di 350 metri, lungo un anello tra caratteristici borghi, case a torre, oratori, belle ville e antichi edifici rurali. Panorama dalla valle del Crostolo fino alla rupe di Canossa.

I borghi dell'altopiano di Montalto

30 marzo 2018 - Proseguono le escursioni del Cai nell'Appennino Reggiano, in particolare nei Comuni con cui il Cai reggiano collabora per la manutenzione e la valorizzazione della rete sentieristica.

Sotto il Monte Duro, nel Comune di Vezzano, si distende il paesaggio affascinante dell'altipiano di Montalto. Qui il 7 aprile la Sezione reggiana del Cai e la Sottosezione di Novellara organizzano una bella escursione: un intreccio di strade di campagna, mulattiere, sentieri, permette di realizzare un comodo anello tra caratteristici borghi, case a torre, oratori, belle ville e antichi edifici rurali. Molto bello il panorama, che spazia dalla valle del Crostolo fino alla rupe di Canossa.

L'altipiano di Montalto è adagiato alle pendici del Monte Duro, una delle emergenze naturalistiche più interessanti dell'Appennino reggiano. Importante Area Sic (Sito di Interesse Comunitario), il Monte Duro è una massiccia montagna quasi interamente coperta di boschi, con una interessante presenza di Pino Silvestre autoctono.

Il percorso parte dalla Polisportiva di Montalto. Si percorre un breve tratto delle Provinciale per Regnano e si volta subito a sin. entrando nel borgo di Scarzola. Da qui un bel sentiero costeggia la valle del rio Cesolla per risalire poi fino alla Provinciale. La si attraversa per raggiungere i caratteristici borghi di Vronco e Vrindè. Da qui si prosegue in un bel paesaggio per Villa e Cavazzone, uno dei complessi rurali più significativi della zona, ora in ristrutturazione. Si prende il sentiero Cai 622 che risale le pendici del Monte Duro, caratterizzate dalla presenza del Pino Silvestre. Si sale nel bosco fino ad una quota di circa 650 m per poi iniziare la discesa verso Case di Casino. Si prosegue sempre sul 622 nella suggestiva e boscosa valle del rio della Possessione fino ad arrivare ai piccoli borghi di Cuccagna e Possione e a Ca’ di Rosino (356 m), ai bordi dell’altipiano di Montalto. Si attraversa l’altipiano fino a raggiungere la Provinciale nei pressi del punto di partenza. Il percorso è sempre agevole, anche se è possibile incontrare alcuni tratti fangosi; si cammina per circa 4 ore, con un dislivello di 350 metri.

Il percorso si caratterizza per gli interessanti borghi che fanno da corona a Montalto: tra questi il borgo seicentesco di Cavazzone, Villa con il suo grande e singolare caseggiato di fine settecento, Ca' di Rosino con le sue belle case a torre, il caratteristico borgo di origine medioevale di Vindè, situato in panoramica posizione, Possione con una importante casa a torre, e Scarzola con diversi edifici interessanti.

Informazioni: www.caireggioemilia.it, https://cainovellara.wordpress.com.

CAI Reggio Emilia

Segnala questo articolo su:


Torna indietro