Strategie aree interne: il Ministro De Vincenti riconferma Enrico Borghi Coordinatore nazionale

L'incarico era scaduto al momento delle dimissioni del Governo Renzi. il rinnovo avrà validità per tutto il Governo Gentiloni. "La Strategia può migliorare l'accessibilità ai servizi essenziali come istruzione, mobilità e sanità".

Enrico Borghi

24 febbraio 2017 - L’on. Enrico Borghi è stato riconfermato Consigliere del Ministro per la Coesione Territoriale e il Mezzogiorno Claudio De Vincenti per assicurare il coordinamento in fase attuativa della Strategia Nazionale per le Aree Interne. L’incarico è svolto a titolo gratuito.

Borghi, che è anche presidente Uncem, aveva già ricoperto questa carica in precedenza, sempre con decreto a firma del prof. De Vincenti, che rivestiva però la carica di Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio. L’incarico, adesso rinnovato, era decaduto al momento delle dimissioni del governo Renzi, e avrà validità per tutta la durata del governo Gentiloni.

“Ringrazio il ministro De Vincenti per avermi accordato nuovamente fiducia – commenta Borghi – permettendomi così di continuare il lavoro iniziato a Roma e sul territorio. La SNAI è un’opportunità importante per le comunità che risiedono nelle aree interne e montane perché rappresenta lo strumento per migliorare l'accessibilità ai servizi essenziali come istruzione, mobilità e sanità concorrendo quindi al benessere della popolazione locale. Nelle aree progetto selezionate, 68 a dicembre 2016, su 1.043 comuni, si sta lavorando per aumentare la domanda locale di lavoro e l’occupazione, insieme al grado di utilizzo del capitale territoriale, a ridurre i costi sociali della de-antropizzazione e a rafforzare i fattori di sviluppo locali. Il nostro obiettivo è di dare attuazione ai progetti pronti, e di far partire la federazione delle aree interne per far crescere la dimensione innovativa e la portata strategica di tali territori nell'interesse dell'intero Paese".

Comunicato UNCEM

Segnala questo articolo su:


Torna indietro