"Sport safety days": a Riva del Garda (TN) incontro, formazione e informazione per la sicurezza negli sport outdoor

Il 29 e il 30 settembre 2018 un fitto programma di workshop, convegni e iniziative specifiche dedicato alle falesie per arrampicata, i bike park e i sentieri. Patrocina il Club alpino italiano.

Foto Paolo Calza

3 settembre 2018 - Il 29 e 30 settembre 2018 si terrà a Riva del Garda (TN), presso il Centro Congressi, Sport Safety Days, un evento del tutto innovativo dedicato interamente allo sport outdoor, strutturato come una piattaforma di incontro, formazione e informazione tecnica specifica dedicata alla sicurezza.


“Le innumerevoli case histories offerte dal territorio Trentino, i dati raccolti a livello nazionale e i recenti fatti di cronaca, ci inducono a pensare che un evento come Sport Safety Days non sia solamente utile, ma addirittura indispensabile” – dichiara Giovanni Laezza, Direttore Generale di Riva del Garda Fierecongressi
– “L’obiettivo della prima edizione è quello di riunire a Riva del Garda tutta la community dell’outdoor affinché vengano ridefiniti i concetti di accettazione del rischio e responsabilità nella pratica degli sport outdoor, creando una consapevolezza nuova e condivisa attorno a questo tema.”


“Numeri sempre più importanti” - spiega Angelo Seneci, consulente e Project Manager dell’evento - “fanno degli sport outdoor una risorsa di primo piano per tante località turistiche. Una mutazione che non è stata solo quantitativa, ma che ha determinato anche un profondo cambiamento nell’approccio che i praticanti hanno con lo sport nella natura.”


La profonda trasformazione che ha investito questi sport, passati da attività di nicchia a vere e proprie abitudini ricreative, ha infatti coinvolto vasti ed eterogenei settori della popolazione, non potendo però garantire a tutti lo stesso livello di preparazione.

Da questo cambiamento epocale nasce Sport Safety Days, nella consapevolezza che, non potendo piegare la natura ai bisogni dell’uomo, occorre dotare ognuno di noi della giusta consapevolezza. “Gran parte dei praticanti” - prosegue Seneci - “ha scoperto queste attività solo di recente, senza la mediazione delle organizzazioni di riferimento; è quindi incapace di una corretta valutazione dei rischi a cui può essere esposta”. Sport Safety Days si propone dunque come luogo ideale di incontro per gli appassionati e i dilettanti, per gli addetti ai lavori e i curiosi, garantendo un approccio trasversale e chiaro alla materia.


A Sport Safety Days tutti gli attori, dalle associazioni ai media specializzati, dalle aziende di riferimento ai professionisti del settore sono chiamati a trovare i mezzi per fare crescere tra i nuovi praticanti la consapevolezza del rischio e la capacità di proteggersi, e allo stesso tempo per fornire agli enti pubblici e privati gli strumenti per gestirlo. Ognuno potrà portare il proprio contributo allo sviluppo di una nuova cultura del rischio nello sport outdoor, integrandosi con l’idea che sta alla base di Sport Safety Days – un’idea parimenti sportiva ed etica, che nasce da una valutazione attenta della realtà.

Sport Safety Days si svolgerà il 29 e il 30 settembre con un fitto programma di workshop, convegni e iniziative specifiche dedicato alle falesie per arrampicata, i bike park e i sentieri, con un focus sull’arrampicata sportiva e un’intera giornata consacrata agli sport invernali.


Comunicato Sport Safety Days

Segnala questo articolo su:


Torna indietro