"Solo di Cordata" un video documentario su Renato Casarotto

Il documentario di Davide Riva della durata di 50 minuti illustra le grandi imprese e lo spirito del grande alpinista vicentino

Il documentario si pone l'obiettivo di rivivere la figura e la biografia di Renato Casarotto, il più grande alpinista solitario di tutti i tempi, uno dei "più puri e meno celebrati alpinisti di ogni epoca" attraverso il ricordo delle persone che lo hanno conosciuto da vicino: i pochi suoi grandi amici, i fidati compagni di cordata che condivisero con lui le grandi imprese prima dell'alpinismo professionistico.
Da sempre il nome di Casarotto è sinonimo di etica, creatività, tecnica alpinistica, avventura, sia esplorativa geografica ma soprattutto esplorativa umana: l'utilizzo, da parte di Renato, dell'alpinismo come  mezzo introspettivo per conoscere ed arrivare alle grandi risposte della vita, ricercando la propria strada ("andare direttamente nei luoghi da dove provengono le domande") per sentirsi se stessi e appagati della vita, scoprire che cosa succede all'animo del'uomo quando incontra l'origine.

L'opera cercherà altresi di narrare che cosa accade ad un uomo, al suo animo, alla sua mente, quando permane per decine di giorni da solo, immerso nella natura più selvaggia e primordiale, costretto a muoversi su terreni ipervi per raggiungere la propria vetta, che va oltre un punto cartografico. Alpinismo come metafora di vita, Renato Casarotto come metafora dell'uomo alla ricerca, che cosa spinge l'uomo alla motagna, del perchè una salita alpinistica, anche non estrema, trascende il mondo sensibile e infonde all'animo umano la quiete.
Altra esgenza di quest'opera è rappresentata dalla volontà di colmare un voto culturale ed informativo attorno alla figura di Casarotto.

Il documentario sarà realizzato utilizzando materiale di repertorio: filmati super 8mm girati dallo stesso Renato, fotografie, registrazioni audio e scritti inediti messi a disposizione dalla moglie Goretta, inseparabile compagna ed organizzatrice delle imprese del marito. Inoltre saranno realizzate interviste agli intimi amici e compagni di cordata di Renato, figure ancora oggi di spicco nel panorama alpinistico nazionale.
In aggiunta sarano realizzate immagini video moderne di un alpinista solitario che si muove in ambiente alpino, immagini di ambiente montano con finalità evocative, accompagate da una voce feminile che darà vita agli scritti di Casarotto

Chi volesse potrà sostenere il documentario con un contributo di 10 €; maggiori info sul sito www.solodicordata.wix.com/solodicordata dove è possibile vedere anche il trailer.

Segnala questo articolo su:


Torna indietro