Soccorso alpino, 26 interventi sulla neve nel fine settimana 2 – 3 febbraio

In crescita gli incidenti rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La maggior parte degli incidenti riguardano gli slittini

Soccorsi a Piano Battaglia

Sono stati 26 nel fine settimana del 2 e 3 febbraio gli interventi sulla neve, tra Etna e Madonie, degli uomini del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico. E nella maggior parte dei casi si è trattato di incidenti con gli slittini. Nel 2012 il servizio regionale Sicilia del Cnsas ha portato a termine 243 operazioni, contro le 131 dell’anno precedente.

ETNA – Due ragazzi scivolati con gli slittini sul ghiaccio nella zona del rifugio Sapienza e trasportati in ospedale con l’elicottero del 118. Si tratta di un ventunenne di Agrigento, che ha riportato una sospetta lesione vertebrale, e una diciannovenne ragusana ricoverata con una frattura alla gamba destra. A piano Provenzana, sul versante nord, un 36enne catanese caduto durante un’escursione di scialpinismo ha riportato lesioni al ginocchio ed è stato trasportato a valle con la barella, operazione eseguita in collaborazione con polizia e la guardia di finanza. Sono stati 13 in totale, nel fine settimana, gli interventi degli uomini del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico delle stazioni di Nicolosi (8 interventi) e Linguaglossa (5).

PIANO BATTAGLIA - Una donna di 23 anni, C.S. di Sciacca, finita in ospedale con una frattura al braccio destro dopo essere stata investita da uno slittino. Un ragazzo di 19 anni, C.B. di Agrigento, ha riportato la sospetta lesione dei legamenti del ginocchio destro per uno scontro tra slittini. Un uomo di 36 anni, S.G. di Capaci, con una frattura al malleolo sinistro per essere finito contro una roccia sempre scivolando con uno slittino. Giornata di superlavoro oggi a Piano Battaglia per le squadre del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico (Cnsas) e gli uomini della protezione civile della Provincia di Palermo che sono intervenuti 12 volte, nella maggior parte dei casi per incidenti provocati dall’imperizia nell’uso di “palette” e slittini di vario tipo. Sette persone sono così finite al pronto soccorso dopo essere capottate o “rimbalzate”: M.L., 24 anni di Palermo, ha riportato la frattura della caviglia destra; V.P., 40 anni di Marsala e D.C, 20 anni di Palermo, la lussazione della spalla destra; G.S., 18 anni di Carini, la lussazione della caviglia sinistra; F.M., 20 anni di Palermo, una contusione alla zona lombare; L.P., 18 anni di Isola delle Femmine, una distorsione alla caviglia sinistra; C.L.P, 8 anni di Menfi, un trauma alla schiena. I tecnici del Cnsas, infine, hanno soccorso A.A., ragazza diciottenne di Sciacca, colta da un malore e C.A., un bambino di 8 anni di Cattolica Eraclea, per ipotermia. Ieri, infine, una ragazza era stata colta da un malore mentre giocava sulla neve.

Segnala questo articolo su:


Torna indietro