Sicilia, le riserve naturali restano aperte

Il 14 aprile 2016 è stato raggiunto un accordo che scongiura la chiusura delle 21 riserve naturali della regione, di cui tre gestite dal CAI.

Il 14 aprile 2016 l'assessore al Territorio Maurizio Croce e l'assessore all'Economia Alessandro Baccei della Regione Sicilia hanno sottoscritto con i gestori delle riserve naturali una intesa per la prosecuzione dell'attività nelle aree protette.

Sembra così scongiurata l'ipotesi della chiusura delle 21 riserve naturali siciliane, di cui tre gestite dal CAI, per mancanza di fondi.

L'intesa riguarda lo scongelamento di una somma di poco inferiore al milione di euro, che consentirebbe il finanziamento delle attività fino alla fine di giugno 2016. A quel punto, servirà una nuova manovra correttiva. Ma sia Baccei che Croce si sono impegnati anche in questo senso: a reperire, insomma, le somme necessarie per chiudere l'anno solare.

Lo strumento che verrà utilizzato sarà quello di una variazione a uno degli "allegati" della Finanziaria. Insomma, le somme scongelate verranno compensate dal congelamento di altre somme relative ad altri capitoli di bilancio. Un meccanismo che avrà bisogno di qualche giorno per essere messo a punto, visto che dovrà passare da una decisione della giunta.

Nell'attesa che la variazione sia formalizzata, i gestori continueranno ad assicurare la gestione delle aree protette.

Red
Fonti: Ansa - Livesicilia

Segnala questo articolo su:


Torna indietro