Sicilia, inaugurata la rete sentieristica dell'Agroericino

Domenica 29 gennaio 2017 cento persone hanno percorso i 14 km dell'escursione inaugurale da Erice ai piedi del Quadro della Vergine. Il progetto ha visto protagonista il CAI Sicilia.

Un momento dell'escursione

3 febbraio 2017 - Circa un centinaio gli escursionisti che domenica scorsa hanno inaugurato la rete sentieristica dell’Agroericino, camminando sul percorso lungo 14 chilometri che, partendo dalla baita di Erice, si snoda verso Caposcale, quindi l’arco del cavaliere fino a giungere ai piedi del miracoloso Quadro della Vergine.

La realizzazione della nuova rete sentieristica rientra nel progetto Erice Trekking, che vede coinvolto, tra i vari enti, anche il CAI Sicilia. In rappresentanza del Sodalizio è intervenuto Mario Vaccarella, consigliere del CAI centrale e past president del Gruppo regionale, che ha portato il saluto del Presidente generale Vincenzo Torti e del presidente regionale Giuseppe Oliveri, sottolineando la "bontà e il valore dell'iniziativa , in termini di turismo e sviluppo consapevole e sostenibile".

Il percorso si è snodato lungo mulatiere, viali e strade un tempo utilizzate per i trasporti dell'immagine di Maria Santissima di Custonaci tra il Santuario ed Erice.
Per l’occasione è stato tenuto appositamente aperto il luogo di culto e, soprattutto, l’annesso museo Arte e Fede, così i partecipanti hanno potuto visionare l’antica vara della Madonna, con cui si effettuavano i trasporti interrotti nel 1936. Il clima mite e i punti di ristoro hanno reso ancor più bella l'esperienza.

Il paesaggio dell’Agroericino ha fatto il resto: golfo di Bonagia e Monte Cofano sullo sfondo a fare da quinta naturale.  I presenti, accompagnati da guide esperte, hanno visionato uno dei 15 sentieri predisposti dal progetto finanziato dall’Assessorato Regionale al Turismo, Sport e Spettacolo: 110 chilometri complessivi.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro