Serata di cultura per la Sezione CAI di Salerno

«Frigento, Valle D'ansanto e mefite: patrimonio storico e paesaggistico della terra di mezzo dell' Irpinia tra natura, miti, tradizioni popolari e spiritualità».

Frigento

Martedì 18 giugno 2013 si svolgerà presso la sede CAI di Salerno, in Via Porta di Mare, il Convegno «Frigento, Valle D'ansanto e mefite: Patrimonio storico e paesaggistico della terra di mezzo dell' Irpinia tra natura, miti, tradizioni popolari e spiritualità», a cura di Gilda Ammaturo, socia della sezione CAI di Avellino.

Obiettivo dell'incontro, la riscoperta socio-culturale delle zone interne dell'appennino campano con le sue antiche tradizioni. La mente spazierà dalla Valle d'Ansanto alle Mefite, decantate da Virgilio nell'Eneide, passando attraverso il centro storico di Frigento con la cattedrale, le cisterne romane ed i palazzi gentilizi: forme e tempi della storia di un antico insediamento e patria del canonico Marciano De Leo, redattore della statistica murattiana.

Porteranno i loro saluti Vincenzo Di Gironimo, del Comitato Scientifico Centrale CAI, Vilma Tarantino del CAI Benevento e Gilda Ammaturo del CAI Avellino. Presenzieranno inoltre il Presidente del CAI Avellino Luigi Iozzoli ed il Presidente del CAI Benevento Vincenzo Ascione.

Illustreranno invece gli argomenti il Prof. Andrea Famiglietti, Direttore della Biblioteca Civica "Marciano De Leo", Don Pietro, Parroco di Frigento, il Prof. Salvatore Forgione, Ricercatore e Storico, il Prof. Giovanni Chiodini, Dirigente di Ricerca dell'Osservatorio Vesuviano di Napoli, il Sindaco di Frigento: On. Luigi Famiglietti.
La partecipazione è libera e gradita.

Segnala questo articolo su:


Torna indietro