SAT, seconda edizione della "Giornata del Rifugiato al Rifugio"

Sabato 31 agosto escursione (presenti anche diversi richiedenti asilo e rifugiati) dal rifugio Graziani al Rifugio Altissimo "Damiano Chiesa". Al pomeriggio letture e canti nel nome della solidarietà.

Il Rifugio Altissimo "Damiano Chiesa"

28 agosto 2019 - Per il secondo anno, il 31 agosto al Rifugio Altissimo "Damiano Chiesa" si celebra la Giornata Mondiale del Rifugiato, con la SAT, il Centro Astalli di Trento, Atas Onlus, Cinformi e CNCA Trentino Alto Adige grazie al contributo dello SPRAR.

Amanti della montagna, richiedenti asilo, satini, volontari, rifugiati, cittadini in cerca di frescura, montanari trentini, o vacanzieri si incontreranno in questa escursione con partenza dal rifugio Graziani sopra Brentonico, un  percorso panoramico con  arrivo e pranzo al rifugio Altissimo - "Damiano Chiesa".

Il ritrovo è previsto alle 11.00 proprio al rifugio Graziani con il saluto della presidente della SAT Anna Facchini e di Stefano Graiff, presidente del Centro Astalli Trento.

Nel pomeriggio  le voci di Chiara Benedetti e Giorgio Romagnoni presenteranno il libro della giovane rifugiata Joy Ehikioya, "Certi sogni possono non avverarsi mai", e i convenuti assisteranno ad uno spettacolo di letture e canti sui "giusti della montagna" con Gli Armonici Cantori Solandri diretti da Fausto Ceschi e con Renzo Fraccalossi.

L'iniziativa rientra nel programma "Camminando", una rassegna di otto eventi che si sono tenuti attorno al 20 giugno.

La pioggia aveva impedito lo scorso giugno lo svolgimento di questa giornata in montagna, ma è prevalso in tutti gli enti sostenitori il desiderio di posticipare l'escursione per poter lanciare un messaggio corale: in un mondo dove ogni giorno guerre, disastri climatici e violenze costringono migliaia di persone ad abbandonare la propria casa e i propri affetti, essere comunità a fianco dei rifugiati rappresenta un impegno primario. Celebriamo così la loro perseveranza, scopriamo che la loro storia ci riguarda e camminiamo insieme.

Comunicato Società degli Alpinisti Tridentini

Segnala questo articolo su:


Torna indietro