Ritorna In Cammino coi Gufi

Tante novità quest'anno per la manifestazione escursionistica giunta alla sua nona edizione

Cartolina di presentazione

La nona edizione del Cammina con i Gufi, si annuncia ricca di sorprese e scoperte.

Oltre alle due escursioni notturne di venerdì 13 e sabato 14 settembre, su un nuovo itinerario in compagnia di gufi e civette, si aggiungono altri 22 appuntamenti per altrettante attività durante le ore diurne.

Nelle escursioni notturne i partecipanti saranno accompagnati lungo un percorso che si snoda ad anello fra Cesio Maggiore e la valle di Sant’Agapito, attraverso i boschi, i prati e le abitazioni rurali. Oltre ad incontrare o percepire la presenza degli animali notturni, potranno conoscere gli abitanti del luogo, ascoltare le loro storie, assistere all’esibizione di artisti e tutto questo immersi nella magia della notte. In particolare per la prima volta visiteranno l’abitato di Morzanch, al confine orientale del Comune di Cesiomaggiore.

Le attività diurne invece permettono di effettuare escursioni naturalistiche guidate, percorsi di nordic walking e di mountain bike con la visita a siti d’interesse culturale e ambientale, passeggiare da un museo all’altro per conoscere le collezioni del Museo Etnografico della provincia di Belluno e quello Storico della Bicicletta, partecipare a laboratori in aule all’aperto nella valle di Sant’Agapito, per scoprire il paesaggio sonoro e per imparare i segreti della narrazione orale.

Le novità di quest’anno sono l’e-bike Camp, dove sarà possibile provare biciclette elettriche a pedalata assistita, anche su percorsi fuori strada; tre appuntamenti dedicati a ritrovare la propria energia vitale che, dopo una breve camminata, avranno luogo sotto la chioma di un secolare castagno della valle di Sant’Agapito.

L’obiettivo del Cammina con i Gufi è di incentivare tutti a camminare nella natura, per il proprio benessere fisico e come strumento di conoscenza di luoghi, culture e persone, attraverso qualsiasi forma di mobilità dolce (a piedi, in bicicletta, a cavallo, con i bastoncini da nordic walking, ecc.).

Ad accogliere i partecipanti in partenza per la camminata notturna, ci saranno artigiani e artisti che presenteranno le proprie creazioni in tema con la serata. Di particolare interesse sarà la rappresentazione dei “giochi de ‘na olta” organizzati dal Comitato di Pullir nel III° millennio.


In allegato il programma dell'evento

Segnala questo articolo su:


Torna indietro