Ripartire dai sentieri... e non solo

21 Titolati umbri (più tre dal Molise) sono andati a Ussita (MC) per la fase finale dell’aggiornamento EEA dell’O.T.T.O. Escursionismo CAI Umbria. Focus sulla nuova norma EN 958 2017 e sulla costruzione di ancoraggi dinamici su neve.

Prove pratiche in ambiente

11 febbraio 2019 - Domenica 10 febbraio 2019 Ussita (MC), ha ospitato la fase finale dell’aggiornamento EEA (Escursionisti Esperti con Attrezzatura) dell’O.T.T.O. Escursionismo dell’Umbria, che ha avuto quale oggetto la nuova norma EN 958 2017 e la costruzione di ancoraggi dinamici su neve: a questa iniziativa hanno partecipato, oltre a ventuno titolati umbri, anche tre titolati provenienti dal Molise.

La scelta della località marchigiana nel cuore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, colpita gravemente dal sisma del 2016 e che prova faticosamente a resistere in una situazione di grandissima difficoltà, è in linea con la scelta del CAI di portare vicinanza concreta in questi luoghi e soprattutto ai suoi residenti.

Nel corso della mattinata si sono incontrati i rappresentanti di alcune realtà commerciali della zona, come “Il consorzio degli albergatori dell’alto Nera” che ricordiamo fattivamente partecipi nell’organizzazione della Settimana Nazionale dell’Escursionismo 2015 e con i quali è attualmente in atto una collaborazione per la ricettività degli eventi sul Sentiero Italia e che hanno manifestato tutto il loro apprezzamento per questa presenza CAI, auspicando in una fattiva prosecuzione nel tempo.

La giornata, oltre alla presenza del Direttore della neo formata SRE Umbria ANE Sergio Bocchini e della rappresentante territoriale CCE AC Sonia Stipa, ha visto le interessantissime lezioni egregiamente condotte dal Direttore della Scuola di Alpinismo Vagniluca, l'INA Mirco Ranocchia, e di Daniele Brunelli e Marco Di Lorenzo della scuola Monteluco (in mattinata). In uno dei pochi locali attualmente “agibili” messo a disposizione dalla locale amministrazione si è svolto il ripasso di quanto già visto nella prima sessione di dicembre ovvero la parte con le spiegazioni della nuova norma sul set da ferrata e sulle tecniche e i materiali utilizzabili per la creazione di ancoraggi dinamici su neve disponibili nelle escursioni primaverili.

Dopo il pranzo, il gruppo si è trasferito in quota in località Frontignano, dove ci si è cimentati con le esercitazioni pratiche in ambiente innevato.

Questa giornata si è svolta con effettiva e concreta interazione di allievi e docenti, che hanno potuto apprezzare fattivamente quanto la collaborazione tra Scuole e Commissioni sia realmente un momento di grande crescita per i Titolati e per i Soci, con la fusione di conoscenze ed esperienze diverse ed egualmente qualificate, ognuno nella propria specificità, ma con denominatore comune l’amore ed il rispetto della montagna.

Armando Lanoce
Presidente Commissione Centrale Escursionismo

Segnala questo articolo su:


Torna indietro