“Rifugi di cultura” chiude settembre con una “prima” in Puglia e una “replica” in Lombardia

Domenica 17 settembre 2017 la manifestazione per la prima volta toccherà i Monti Dauni, con una giornata sulla transumanza al rifugio Casonetto. Il week end successivo al Rifugio Curò sarà dedicato al costume tradizionale parrese.

12 settembre 2017 - Il calendario di Rifugi di cultura per la prima volta toccherà la Puglia con un appuntamento in programma il prossimo fine settimana: domenica 17 settembre infatti al Rifugio Casonetto, ubicato a 700 metri di quota nel territorio di Castelluccio Valmaggiore (FG), si terrà “Monti Dauni d’incanto. Echi di transumanza”, una giornata dedicata a ritrovare il filo culturale che lega la transumanza e i tratturi del Subappennino. Il programma, curato dal CAI Foggia prevede reading su transumanza e brigantaggio, danze popolari degustazione prodotti locali
Programma: www.caifoggia.it
Contatti: Fernando Lelario 347.4193880; Segreteria CAI Foggia 347.5654232.

Il weekend successivo (sabato 23 e domenica 24 settembre) la manifestazione torna invece al Rifugio Antonio Curò (Valbonione – BG, quota 1915 metri) con un weekend cultural – gastronomico: sarà allestita una mostra fotografica dedicata al costume tradizionale parrese, accompagnata  dalla relazione “Il Pastoralismo parrese nella conca del Barbellino”, un concerto e momenti conviviali con prodotti tipici.
Programma: www.prolocoparre.com ; www.antoniocuro.it
Contatti: Angelo Ghilardini 328.3265100; Fabio Arizzi 333.1013878

Rifugi di cultura è promosso dal Gruppo Terre Alte del CAI. Programma completo su www.gruppoterrealte.it.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro