Ricerca nelle Alpi: firmata cooperazione tra Austria, Slovenia, Svizzera e Alto Adige

il presidente della Provincia Luis Durnwalder ha firmato lo scorso 23 agosto un accordo per intensificare la cooperazione nella ricerca sull'utilizzo sostenibile dello spazio vitale alpino.

Da sx Pikalo, Dell'Ambrogio, Töchterle e Durnwalder

Sulla ricchezza delle Alpi e il suo utilizzo sostenibile si concentra la cooperazione tra Austria, Slovenia, Svizzera e Alto Adige sottoscritta lo scorso 23 agosto al Forum di Alpbach. Il presidente Luis Durnwalder ha siglato lo specifico protocollo assieme al ministro austriaco Karlheinz Töchterle, al ministro sloveno Jernej Pikalo e al Segretario di Stato della Confederaizone svizzera Mauro Dell'Ambrogio.

L'impegno multilaterale prevede di potenziare la collaborazione nella ricerca sul corretto utilizzo delle risorse nell'area alpina, in particolare attraverso studi e programmi congiunti - di università e centri di ricerca messi in rete - negli ambiti dell'impiego di legname e minerali, della mobilità e del popolamento delle zone di montagna.

Nella conferenza stampa dopo la firma ad Alpbach, il presidente Durnwalder ha definito questa cooperazione "un passo importante, perchè la ricerca nei vari ambito dello spazio vitale delle Alpi non può fermarsi ai confini. Solo grazie alla cooperazione transfrontaliera possiamo salvaguardare le Alpi, vale a dire tutelarle e gestirle in maniera sostenibile, per le future generazioni."

Segnala questo articolo su:


Torna indietro