Ragusa. incontro tra amministrazione e associazioni ambientaliste

Affrontati diversi temi cardine delle politiche ambientali, con misure da adottare nei prossimi anni

Immagine dell'incontro

Piano paesistico, qualità dell’aria e dell’acqua, mobilità urbana, energia, rifiuti sono stati gli argomenti trattati dall’assessore all’Ambiente del comune di Ragusa Claudio Conti nell’incontro tenutosi stamani 22 novembre con le associazioni ambientaliste.

E’ stata consegnata ai presenti la bozza del regolamento della consulta ambiente in modo da poterlo definire in tempi brevi per l’adozione. E’ stato anche chiesto alle associazioni di trasmettere il calendario di tutte le attività che intendono svolgere, in modo da definire una programmazione complessiva delle iniziative per il 2014. 

Primo tema trattato quello delle concessioni edilizie in verde agricolo, attualmente bloccate in attesa che si regolamenti la materia alla luce dell’adottando piano paesistico e del piano regolatore generale. L’orientamento espresso è quello di consentire la costruzione di fabbricati, ma individuando parametri che salvaguardino la tutela del territorio.

Sul tema della qualità dell’aria l’amministratore ha informato i presenti del nuovo finanziamento da parte della Regione siciliana di circa 1.200.000 euro che consentirà di acquistare una nuova centralina in grado di misurare e registrare tutti i parametri utili a monitorare la qualità dell’aria in città.

L’assessore Conti ha posto l’attenzione su alcune criticità riguardanti la mobilità urbana come il paventato taglio del 20% che la Regione siciliana intende operare per il trasporto pubblico locale e che metterebbe a rischio per la città di Ragusa la garanzia del servizio svolto dall’Ast.“Chiederemo insieme agli altri comuni che non venga effettuata la riduzione di risorse prevista dalla Regione – ha sottolineato Claudio Conti – in alternativa avanzeremo la proposta di affidare gli stanziamenti per la mobilità direttamente agli enti”.

L’assessore ha fatto anche riferimento alla programmazione regionale 2014-2020 per la mobilità e i trasporti sottolineando che è intenzione dell’amministrazione comunale rendere esecutivo il progetto della metropolitana di superficie per partecipare al primo bando utile. Sul fronte dell’energia sono in cantiere diverse progettazioni che tenderanno a centrare l’obiettivo, così come stabilito dal Patto dei Sindaci, di ridurre del 20% la CO2 ed aumentare del 20% sia l’efficienza energetica (riducendo i consumi elettrici) che le rinnovabili; a tal scopo è stato istituito un ufficio “Energia” a cui sarà assegnato specifico personale. Per ridurre i consumi elettrici degli impianti di sollevamento si stanno predisponendo progetti per ridurre le perdite di acqua della rete di distribuzione che sono stimate al 50% circa.

Sarà anche promossa una campagna di sensibilizzazione rivolta alla cittadinanza per il risparmio idrico domestico. L’assessore Conti per quanto riguarda la situazione dei pozzi ha riferito che le sorgenti Oro e Misericordia hanno livelli d’inquinamento ancora alti, ma in diminuzione rispetto ai livelli registrati durante l’emergenza idrica di alcuni mesi fa. Ha anche evidenziato che diverse aziende agricole hanno messo in opera alcuni interventi di adeguamento come la realizzazione di concimaie o il trasporto dei liquami e del letame all’esterno.

Ma la situazione complessiva, come hanno rilevato tutti i partecipanti all’incontro, rimane complessa. Sarà acquistato un secondo impianto di biossido di cloro per la potabilizzazione e saranno intensificati i controlli. Per quanto riguarda i rifiuti sarà predisposta il prossimo anno la gara d’appalto a cui aderiranno altri comuni, puntando alla raccolta del 70% di rifiuti differenziati e introducendo una tariffazione nuova, basata sulla quantità di rifiuti indifferenziati prodotti e su un sistema premiante per gli utenti virtuosi. Sarà presto attivato un centro di raccolta dotato di bilancia per pesare i rifiuti.

All’incontro hanno partecipato le associazioni: CAI, CIRS, LEGAMBIENTE, LIPU, NO DOPING, SORELLA NATURA, SICILIA ANTICA, FIPSAS, BRESADOLA, ITALIA NOSTRA.


Fonte: radiortm

Segnala questo articolo su:


Torna indietro