Progetto "Villaggio degli alpinisti senza frontiere", a Zoppé di Cadore la conferenza conlusiva

Appuntamento sabato 14 marzo, alla presenza di Francesco Carrer, Presidente del CAI Veneto. Il Gr CAI ha infatti collaborato attivamente al progetto.

I ragazzi del CAI coinvolti nel progetto

Sabato 14 marzo alle 10,30 presso il Municipio di Zoppé di Cadore (BL) si terrà la conferenza conclusiva del progetto Interreg “I Villaggi degli Alpinisti senza frontiere”, che ha consentito la nascita in Italia del primo Villaggio degli Alpinisti su modello Austriaco. Il progetto è stato sostenuto da tre Comuni cadorini e zoldani (Forno di Zoldo, Zoppé e Cibiana) e dal CAI Veneto.

La partecipazione alla rete dei Bergsteigerdoerfer, creata dal Club Alpino Austriaco in collaborazione con la Convenzione delle Alpi, ha come obiettivo promuovere il turismo sostenibile, nell’intento di creare una nuova cultura dell’accoglienza che metta al centro le risorse umane, la cultura, le tradizioni e i saperi delle genti che vivono in montagna in modo da favorirne lo sviluppo.

"L’esperienza condivisa in questi tre anni ha rafforzato i legami tra gli operatori turistici e grazie alla disponibilità di
risorse pubbliche ha consentito ad un buon numero di funzionari CAI e di giovani di conoscere il nostro territorio e di sperimentare l’ accoglienza, così come già proposta nei Villaggi Austriaci", sostengono i tre Sindaci.

Alla conferenza è prevista la partecipazione del Presidente del CAI Veneto Francesco Carrer.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro