Premio Rosa Camuna alla scuola di alpinismo giovanile del CAI Grigne di Mandello (LC)

111 bambini nel 2017, oltre 6000 dal 1964 a oggi per la SECIM (Scuola Elementare di Comportamento in Montagna) della Sezione. Il premio della Regione motivato dalla collaborazione con il mondo della scuola.

Bimbi della SECIM con gli scarponcini ai piedi

30 maggio 2018 - Il prestigioso riconoscimento della Rosa Camuna è stato istituito dalla Giunta Regionale della Lombardia per riconoscere pubblicamente ogni anno l'impegno, l'operosità, la creatività e l'ingegno di coloro che si sono particolarmente distinti nel contribuire allo sviluppo economico, sociale, culturale e sportivo della Lombardia.

Tra i premiati dell'edizione 2018 troviamo una delle numerose attività della Sezione Grigne del Club Alpino Italiano, che nel 1964, prima in assoluto in Italia, ha deato vita alla Scuola Elementare di Comportamento in Montagna, la SECIM.
Il 10 giugno1964 la Commissione Alpinismo Giovanile del CAI esprimeva plauso ma soprattutto ammirazione per una attività che ogni anno si sarebbe poi ripetuta ininterrottamente a Mandello del Lario (LC).

Centoundici bambini nel 2017, oltre seimila dal 1964 ad oggi, hanno beneficiato di un programma che da subito ha avuto un suo Regolamento Generale finalizzato a “portare in montagna in maniera organizzata ed educativa” i bambini della scuola elementare (nel 1988 si sarebbe poi aggiunto un corso aggiuntivo per i ragazzi delle medie e delle superiori).

Le escursioni della SECIM, oggi come allora, non possono essere fini a se stesse, ma impongono obiettivi di educazione ecologica, antinfortunistica e culturale:
1- Far conoscere e rispettare ai ragazzi i luoghi, l’ambiente, la flora e la fauna del gruppo delle Grigne e non solo;
2- Insegnare loro a muoversi in un territorio aspro e difficile con i principi di buon comportamento, ordine, disciplina, rispetto degli altri e prudenza;
3- Insegnare ai ragazzi ad essere autonomi, a procedere con una corretta distribuzione degli sforzi ed una corretta alimentazione.

"La SECIM rappresenta anche un raro esempio di collaborazione tra diversi Enti territoriali: da subito ed ancora oggi la Direzione scolastica ed il CAI lavorano armonicamente allo stesso progetto”, si legge nella motivazione.

Guardando qualche vecchia fotografia dei primi due corsi SECIM riaffiorano ricordi a frammenti: adunata del giovedì mattina; camminate in fila indiana; un pasto al sacco all’ombra del Fungo, uno alla Foppa; domande di geografia e botanica… e qui i ricordi si confondono con quelli legati alla generazione dei figli: …i quiz da compilare; l’inno della SECIM da imparare; e nel frattempo le gite sono diventate la domenica, e invece di poltrire a letto devo accompagnare i figli all’adunata;… e tra poco sarà la volta dei nipotini… il tempo vola!

"Questo sarà il 54° anno di attività. I migliori complimenti a quanti hanno dedicato tempo e fatica, e soprattutto si sono assunti la responsabilità di ideare, pianificare, realizzare, iniziare e proseguire una strabiliante attività sociale ed educativa", commenta uno dei primi iscritti alla SECIM.

CAI Grigne Mandello

Segnala questo articolo su:


Torna indietro