Premio Giuseppe Mazzotti Juniores: i ragazzi del Triveneto invitati a scoprire il paesaggio

Gli alunni delle scuole superiori hanno tempo fino a primavera 2018 per partecipare alla sezione letteraria o a quella video realizzando un racconto autobiografico sulla scoperta di un paesaggio. Si può partecipare individualmente o per classi.

29 settembre 2017 - Il Premio Mazzotti, istituito nel 1983, patrocinato e sostenuto fin dalle origini dal Club Alpino Italiano e dal Touring Club Italiano, è un prestigioso concorso “per libri di montagna, alpinismo, esplorazione – viaggi, ecologia e paesaggio, artigianato di tradizione e Finestra sulle Venezie e sulla civiltà veneta”, ispirato alla poliedrica figura di Giuseppe Mazzotti, intellettuale trevigiano, scrittore, divulgatore, studioso, accademico del CAI.

Negli anni al premio letterario è stata integrata una sezione speciale denominata Premio Mazzotti Juniores rivolto agli studenti degli Istituti superiori del Triveneto, un progetto educativo che intende promuovere le capacità di scrittura o di realizzazione di un video sviluppando cultura dei valori, sensibilità e capacità di osservazione, attenzione al patrimonio comune, riflessione critica e capacità di narrazione.

Per la nuova, XI^ edizione, i giovani talenti delle scuole superiori potranno cimentarsi sul tema della scoperta del paesaggio in chiave autobiografica. Possono partecipare gli studenti degli Istituti Superiori di 2° grado del Triveneto e di quelli in lingua italiana di Slovenia e Croazia, individualmente (non più di tre per classe) oppure per gruppi o classe.

Questo il tema del Mazzotti Juniores 2018, bandito proprio in coincidenza con l’apertura del nuovo anno scolastico: “Scoprire un paesaggio non è avventurarsi in luoghi remoti, esotici o inesplorati in capo al mondo, ma saper guardare con occhio attento, e capacità di simbiosi armonica, lo spazio che ci circonda, spesso devastato dalla speculazione o compromesso dalla cattiva gestione, ma che, in qualche angolo, ancora conserva bellezza e possibilità d’immersione empatica. Questo paesaggio, vicino, lontano o immaginario, può essere anche dietro casa, basta saper aprire la porta che consente di entrare, in punta di piedi, in quel mondo meraviglioso, come in un luogo sacro, assaporandone i rumori o i silenzi che gli appartengono, ricordandone i profumi che lo contraddistinguono, imparando a conoscere le luci e le ombre che lo tratteggiano. In un racconto autobiografico rievoca un’esperienza personale di scoperta del paesaggio che hai vissuto.”

I partecipanti alla Sezione letteraria devono sviluppare un racconto per un minimo di 5 e un massimo di 12 cartelle scritte in carattere Times New Roman, corpo 12, composte di 30 righe ciascuna di 60 battute per riga.
Nella Sezione Video, i partecipanti devono invece produrre un video (cortometraggio, documentario
/ reportage, ecc.) sul succitato tema conduttore con durata non superiore a 5 minuti. Significativi i tre premi in palio per entrambe le sezioni.

Iscrizioni entro il 21 aprile 2018, consegna materiale entro il 12 maggio.
Per maggiori info: http://www.premiomazzotti.it/premio-juniores/

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro