Poesia "CAI al centesimo congresso"

Ecco la poesia di un socio CAI, Luciano Granato, ispirato dai lavori del 100° Congresso del CAI dell'autunno 2015 a Firenze.

Ritratto a pastello di Luciano Granato

Culla di artistiche forme
e ispiratrice ammaliante
di entusiasmi del cuore,
Firenze sei stata la sede eccellente
di una calorosa accoglienza
per vivaci innamorati di montagna.
Presso di te si sono accesi
i temi ideali, che son la linfa
delle terre alte…
L’evoluzione è la stella sicura,
che ha guidato
le coraggiose opzioni,
i nuovi orientamenti d’azione.
Le proposte, luce di animi
liberi e generosi,
sono state voci autorevoli
di ogni singolo membro
per decisioni meditate.
Le sensibili risposte
premieranno l’operoso sodalizio,
proiettato verso traguardi,
che parlano d’Europa
moderna e sprizzante energia.
Saranno disciplinate
dalla volontà iniziatrice
di valorose direttive.
Voti augurali
fecondino il tempo,
che accompagna le scelte
del celebrato Club Alpino d’Italia!

Luciano Granato

Segnala questo articolo su:


Torna indietro