Piani di Bobbio: bilancio positivo per l'edizione 2016 di "Sicuri sul sentiero"

Il 19 giugno 2016 il fulcro degli appuntamenti lombardi della manifestazione era alla Baita Ciapin: qui si sono tenute, esercitazioni e dimostrazioni per poi spostarsi all'aperto. Grande coinvolgimento dei ragazzi dell'alpinismo giovanile.

Bimba del CAI Calco protagonista di una dimostrazione (ph: duepertrefacinque.it)

Domenica 19 giugno 2016, nonostante il meteo apparentemente inclemente, almeno in mattinata, si è tenuta la giornata "Sicuri sul Sentiero", promossa dal CAI e dal Soccorso alpino, che ha visto nel lecchese il fulcro delle attività organizzate alla Baita Ciapin, ai Piani di Bobbio.

Qui, la Stazione Valsassina Valvarrone della XIX Lariana ha organizzato una esercitazione in ambiente che ha visto quattro momenti distinti.
Dapprima il ritrovo alla Baita Ciapin, centro di formazione, dove sono stati preparati ed illustrati gli scenari e ripassate le manovre di barella (anche in attesa del miglioramento meteo). Quindi il trasferimento sulle pareti basse del Gruppo dello Zuccone Campelli, dove è stato eseguito un recupero con contrappeso e quindi una calata con barella portantina.

Nel frattempo i numerosi ragazzi dell’Alpinismo Giovanile di diverse Sezioni CAI hanno partecipato prima ad un momento formativo in aula tenuto dagli Istruttori del CAI, per poi spostarsi all’aperto per arrampicare su facili monotiri, sotto la guida degli istruttori della FALC Milano, dal CAI Barzio e dei Ragni di Lecco.

Infne i due gruppi si sono riuniti per scendere di nuovo alla Baita Ciapin con una barella portantina “junior” portata dai ragazzi per il rinfresco a base di polenta, pane e salame preparati dal cuoco della Stazione. Una bella giornata di dimostrazione e diffusione dei concetti base di prevenzione e chiamata del soccorso, ma anche di aggregazione e di incontro con tanti possibili futuri alpinisti.

Contemporaneamente, sulle altre montagne lecchesi, altri tecnici della XIX Lariana hanno effettuato il presidio delle vie ferrate, verificando l’attrezzatura personale e ricordando agli escursionisti le regole base di movimentazione in tali ambienti.
In particolare sono state presidiate le ferrate Centenario Resegone – Passo del Fò, a cura della Stazione Lario Occidentale e CAI Calolziocorte; la Ferrata del Centenario a Menaggio, a cura della Stazione Lario Occidentale; la Ferrata Monte Due Mani a cura della Stazione Valsassina – Valvarrone e CAI Ballabio.

Fonte: Lecco Notizie

Segnala questo articolo su:


Torna indietro