Nepal: un seminario dedicato alla sicurezza del turismo montano

L'iniziativa, per affrontare lo stato attuale delle condizioni di sicurezza in Nepal, è stato organizzato dal Nepal Mountaineering Association lo scorso 15 luglio, a Kathmandu.

Nel tentativo di affrontare lo stato attuale delle condizioni di sicurezza in NepalNepal Mountaineering Association (NMA) ha organizzato un seminario sul Turismo Montano in sicurezza, il 15 luglio 2015, con il sostegno della New Zeland High Commission, Samarth e UKAID. I recenti terremoti di aprile e maggio hanno naturalmente sollevato preoccupazioni per la sicurezza dei turisti che programmano i loro viaggi in Nepal. In risposta, la comunità del turismo montano è determinata a fare uno sforzo per migliorare le condizioni di sicurezza del turismo montano e lo comunica, attraverso questo seminario, alla comunità internazionale di appassionati di montagna.

Nel suo discorso di apertura, Ang Tshering SherpaPresidente del NMA, si è soffermato sul "significativo ruolo che il turismo occupa nell'economia del Nepal, impiegando una quota importante della forza lavoro nepalese, offrendo opportunità economiche a coloro che ne hanno più bisogno nelle regioni rurali". "A seguito dei due devastanti terremoti, il rilancio del turismo sarà un fattore indispensabile nel processo di recupero sistematico e diffuso del Nepal". Di conseguenza, il Presidente ha ricordato che "è prioritaria la presentazione delle condizioni di sicurezza per i potenziali viaggiatori in Nepal, aspetto che la comunità del turismo montano sta prendendo molto sul serio e si stanno prendendo le misure necessarie per rivedere gli aspetti più problematici e prendere i giusti provvedimenti".

David Bamford, amico di lunga data del Nepal ed esperto mondiale dell'International Tourism Advisor, ha presentato la sua valutazione e le raccomandazioni per migliorare la condizione della sicurezza nel settore del turismo di montagna del Nepal. Ha ricordato di "perseguire le migliori prassi internazionali in settori quali lo sviluppo della conoscenza delle condizioni montagna, il sistema di comunicazione, così come le procedure di salvataggio". Ha incoraggiato la comunità in modo da formare un consiglio di sicurezza per incoraggiare le attività di montagna, favorire la sicurezza e promuovere gli standard di qualità.

Nel corso del seminario, diversi esperti del settore del turismo montano hanno condiviso le loro intuizioni e le raccomandazioni per il miglioramento delle condizioni di sicurezza nel settore del turismo di montagna. Dr. Buddha Basnyatdirettore medico del Himalayan Rescue Association, ha esortato il gruppo a dare maggiore attenzione ai milioni di pellegrini che arrivano dall'India e dovrebbero beneficiare di misure di sicurezza adeguate alle alte quote. Il colonnello Madan KC, ha sottolineato l'importanza di acquisire più elicotteri e renderli disponibili durante il giorno.

Mahabir Punpremiato innovatore sociale, ha esposto le sue idee per l'attuazione e il finanziamento di un 'sistema GPS di tracciatura elettronica del territorio', così da favorire gli alpinisti e le guide nell'accellerazione delle operazioni di soccorsoTulsi P. Gautam, direttore generale del Dipartimento del Turismo, ha auspicato che gli alpinisti condividano con il governo i rischi avvertiti sul territorio per una gestione delle crisi congiunta e più efficace.

All'evento ha partecipato anche Kripasur SherpaMinistro della Cultura, Turismo e dell'Aviazione Civile nepalese, che ha esteso la sua gratitudine per l'adozione di misure positive per affrontare la sicurezza nel turismo di montagna. Egli ha sottolineato che "solo una piccola parte dei siti del patrimonio del Nepal sono stati colpiti dal terremoto e che il turismo di montagna dovrebbe cogliere l'opportunità di trasformare la percezione negativa nei confronti di un viaggio in Nepal in una rinnovata immagine positiva della maestosa nazione himalayana". 

Lisa ChoegyalConsole Onorario della Nuova Zelanda in Nepal, ha riconosciuto che "il Nepal sta compiendo passi positivi verso il miglioramento della propria situazione" e condiviso la "notizia incoraggiante che la Nuova Zelanda è la prima nazione ad abbassare la soglia di allarme per i viaggi in Nepal, nel tentativo di stimolare il turismo nel territorio".

 

Ang Tshering Sherpa (Presidente NMA)

Segnala questo articolo su:


Torna indietro