Nelle grotte del Carso per il 150° CAI

Lo scorso 5 maggio l'Unione speleologica pordenonese ha organizzato la visita a due grotte carsiche, in sostituzione della gita alla “Vecchia diga di Barcis

Grandi e piccini in cammino

Gita speleologica per adulti e bimbi lo scorso 5 maggio nel Carso Triestino, nell'ambito del progetto per il 150° anniversario del CAI  “I vuoti che riempiono le montagne”.

L'escursione si è svolta in alternativa alla visita alla grotta "Vecchia Diga" di Barcis in quanto l'accesso a quest'ultima cavità è stato reso impossibile a causa di una enorme frana che ha interessato il percorso d'accesso alla grotta.

La gita è stata guidata dal Prof. Sergio Dolce, già Direttore del Museo di Storia Naturale di Trieste e oggi Conservatore del Catasto Grotte regionale del Friuli Venezia Giulia. L'escursione ha interessato la Grotta dell'Acqua e la Grotta Azzurra, passando per il paesaggio carsico triestino con spiegazioni di flora, fauna, archeologia, geologia. I partecipanti, speleo e non,  sono rimasti entusiasti della giornata.

Prossima iniziativa il 2 giugno negli Antri del Colvera (PN) riservata ai soli bimbi.

Per vedere le foto http://www.flickr.com/photos/loscarponecai150/sets/72157633447025739/

Segnala questo articolo su:


Torna indietro