Museomontagna, la mostra "Foulard delle montagne" nei Paesi Baschi in occasione del Bilbao Mendi Film Festival

Ormai itinerante, la mostra è alla sua quinta esposizione dopo Torino, Trento, Courmayeur e Belluno.

L'esposizione di Bilbao

22 novembre 2017 - Prosegue il viaggio della mostra Foulard delle Montagne con una nuova edizione inaugurata lunedì 20 novembre al Museo Vasco di Bilbao in occasione del Bilbao Mendi Film Festival. Erano presenti all'inaugurazione Lorea Bilbao, assessore alla Cultura del Consiglio provinciale di Bizkaia; Sorkunde Aiarza, direttrice del Museo Vasco, Cristina Natta Soleri, curatrice della mostra del Museomontagna, Jabier Baraiazarra, direttore del Bilbao Mendi Film Festival.

L'esposizione è incentrata su una selezione di oltre settanta pezzi, selezionati dai curatori Aldo Audisio, Laura Gallo e Cristina Natta-Soleri, tutti provenienti dalla cospicua collezione del Museomontagna che conta più di duecento esemplari. Una mostra dedicata al foulard, accessorio nato per un uso quotidiano e con scopi pratici, diffuso in tutte le culture del mondo, diventato nel corso del XX secolo simbolo e icona dell'universo femminile. Un vero e proprio oggetto di culto, indossato dalle signore più eleganti del Novecento. Un viaggio dunque nella storia di questo accessorio e, parallelamente, nell'immaginario legato alle montagne di tutto il mondo.

I più vecchi appartengono agli anni Venti e Trenta del Novecento, ma non mancano carré degli anni Duemila. In mostra si possono ammirare le creazioni di grandi firme della moda: da Chanel a Hermès, Prada, Givenchy, Gucci, Céline, Krizia, Burberrys, Ralph Lauren, Escada, Gabrielli, Daphné, AAllard e Bogner, a cui si affiancano nuovi marchi contemporanei – da Lola Paltinger a Milleneufcentquatrevingtquatre, Étoile de Marie, Casali 71 e Charlotte Hudders, per citarne solo alcuni – ma anche esempi più semplici, ad uso souvenir, in tessuti meno pregiati della seta.

In mostra – allestita con il coordinamento di Marco Ribetti – sono presenti anche foulard commemorativi, dedicati agli eventi olimpici invernali, come quello realizzato per le Olimpiadi di Oslo del 1952 o la serie per i Giochi Olimpici di Grenoble del 1968, affidata a noti illustratori e pittori come Constantin e Pierre Ambrogiani.

La mostra Foulard delle Montagne, che come molti progetti del Museomontagnaè ormai itinerante, è alla sua quinta esposizione dopo Torino, Trento, Courmayeur e Belluno.

Comunicato Museomontagna

Segnala questo articolo su:


Torna indietro