M'illumino di meno coinvolge i parchi

Il 14 febbraio 2014 è la festa del risparmio energetico; nella giornata i cittadini e le associazioni sono invitate a mostrare la propria attenzione alla sostenibilità, perchè il cambiamento dei consumi energetici è principalmente una questione culturale

Il Parco Nazionale del Gran Paradiso e il Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano aderiscono attivamente al progetto M'illumino di meno, lanciato 10 anni fa dalla trasmissione radiofonica Caterpillar di Rai Radio 2, che invita tutti, il 14 febbraio al consueto simbolico spegnimento di piazze, scuole e abitazioni per ricordare l'importanza d'investire sul risparmio energetico e sull'efficenza delle fonti rinnovabili.

Al Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano protagonisti saranno i bambini ed i ragazzi delle scuole dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado dell'Istituto Comprensivo di Busana "Ludovico Ariosto" che consegneranno alle famiglie una cartolina non solo per ricordare la giornata e presentare i gesti simbolici che i Comuni di Ligonchio, Busana, Collagna e Ramiseto metteranno in atto, ma anche per non perdere le buone abitudini legate ad un consumo consapevole dell'energia. Sarà un momento speciale quando i Comuni attiveranno il "silenzio energetico" spegnendo dalle 18:00 alle 19:30 la pubblica illuminazione delle piazze centrali e delle vie principali e secondarie. Per esempio a Ligonchio saranno spente le luci nella Piazza Combattenti e Reduci e a Cinquecerri nella Piazza del Monumento. L'invito è quello di accendere, laddove possibile, luci "pulite", facendo ricorso a fonti rinnovabili e sistemi intelligenti di illuminazione.

Fondation Grand Paradis invece propone un blogger contest sul tema dell’ambiente montano come luogo fruibile senza dispendio d’energia.
Con lo spirito di vivere e raccontare creativamente la montagna in assenza di energia elettrica, si propone ai blogger di partecipare al concorso inviando un post, accompagnato da fotografie o video, all’indirizzo info@grand-paradis.it entro il 14 aprile 2014.
Il regolamento del concorso e i premi in palio sono consultabili su www.grand-paradis.it e www.giroparchi.it.
Il territorio del Parco Nazionale del Gran Paradiso si conferma così, per il terzo anno consecutivo, sensibile al tema del risparmio energetico e attivo nel promuovere la sostenibilità ambientale. Proprio nella notte del 14 febbraio, che coincide con il periodo di plenilunio e con la promessa di una naturale luminosità del cielo, i Comuni coinvolti dal progetto Giroparchi aderiranno all’iniziativa con varie azioni di risparmio energetico.
Il comune di Cogne, che già utilizza le luci Led a basso consumo e un sistema di spegnimento automatico dei lampioni, il 14 febbraio spegnerà simbolicamente le luci della piazza principale; ad Introd, Rhêmes- Notre-Dame, Villeneuve e Champorcher si ridurranno il riscaldamento, l’illuminazione e l’elettricità negli uffici e nei luoghi pubblici; ad Aymavilles i lampioni si spegneranno dalle 18 alle 24. Fondation Grand Paradis contribuirà diminuendo il riscaldamento durante l’orario d’ufficio e limitando i consumi elettrici, utilizzando le candele come fonte di illuminazione nel tardo pomeriggio.
L’azione è realizzata nell’ambito del progetto Giroparchi che persegue l'obiettivo di valorizzare la vocazione al turismo naturalistico e culturale dell’area del Gran Paradiso e dell’area del Mont Avic, promuovendo l'integrazione e lo sviluppo delle attività economiche connesse al turismo sostenibile.

L'evento ha l'obbiettivo di sensibilizzare cittadini e amministrazioni comunali a investire sul cambiamento delle proprie abitudini e sulle energie rinnovabili, dall'adozione del fotovoltaico all'auto elettrica, dall'uso della bici alla gestione intelligente dell'illuminazione e degli elettrodomestici. E' una campagna che ha ottenuto anche quest'anno l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e il Patrocinio del Parlamento Europeo.

Segnala questo articolo su:


Torna indietro