Manca poco all'IMS 2013 a Bressanone

Va in scena, dal 17 al 22 ottobre 2013, l'International Mopuntain Summit, l'appuntamento con i più grandi alpinisti del mondo

Porta Sabiona a Bressanone

È davvero un incontro ‘al top’ l’International Mountain Summit® (IMS), il vertice dei migliori alpinisti che si terrà in Valle Isarco, dal 17 al 22 ottobre 2013, e precisamente a Bressanone, che per l’occasione diventa la  capitale dell’alpinismo mondiale.

 

Un vero e proprio festival, giunto alla sua quinta edizione, che vedrà gli alpinisti incontrarsi nel cuore delle Dolomiti per raccontare esperienze e condividere tecniche e tendenze non solo fra loro, ma anche con il grande popolo degli appassionati.  Un summit che si distingue da analoghi eventi proprio per il coinvolgimento attivo del pubblico di non specialistiInfatti per l’intera durata dell’evento si potranno incontrare vis a vis i personaggi che hanno fatto la storia recente dell’alpinismo e ne stanno disegnando il futuro: tutti potranno camminare in montagna con loro. E sarà un’emozione unica ascoltare le star raccontare dal vivo filosofia e imprese durante le conferenze e video (presso il Forum di Bressanone), ma anche ‘sul campo’, nell’ambiente ancor più congeniale dei sentieri di montagna della Valle Isarco, nelle Dolomiti di Funes e del gruppo Puez-Odle – paesaggi che hanno reso le Dolomiti famose nel mondo e contribuito al riconoscimento dell’UNESCO.

Il programma dell’IMS offre anche un’opportunità inedita di misurarsi con i grandi della arrampicata libera sulla palestra di roccia o artificiale.

Quest’anno tra gli ospiti dell’IMS ci sono l’austriaco Hansjörg Auer, la francese Catherine Destivelle, l’alpinista cieco Andy Holzer, il tedesco Stefan Glowacz, e tra gli italiani Reinhold Messner e la guida alpina Hanspeter Eisendle. E ancora dalla Spagna Silvia Vidal e dalla Polonia la parapendista Ewa Wisnierska.

 

 

Segnala questo articolo su:


Torna indietro