L'Aquila, Festival della Montagna al via con sport e dibattiti: presente Vasco Errani

Tante le iniziative pro terremotati nella terza edizione che inizierà il 14 ottobre 2016, tra cui la struttura di arrampicata dedicata ai piccoli delle località colpite allestita dal CAI L'Aquila, in collaborazione con i 4 Gr delle regioni coinvolte.

L'allestimento del circuito bike

13 ottobre 2016 - Tutto pronto per la terza edizione del Festival della Montagna dell'Aquila, al via domani 14 ottobre al Parco del Castello, nel centro storico del capoluogo abruzzese e sul Gran Sasso d'Italia per quanto riguarda le attività outdoor. Tante le persone che stanno costruendo il Villaggio della Montagna, come tanti sono gli stand e le strutture che animeranno il weekend del Festival. Stasera, intanto, come ormai da tradizione, ci sarà una festa alla Capannina Lo Zio (Strada Statale 615, L'Aquila), aspettando il Festival della Montagna.

Nel weekend del Festival diverse saranno le iniziative in solidarietà alle popolazioni colpite dal terremoto dello scorso 24 agosto. La struttura di arrampicata sportiva, disponibile tutti i giorni dalle 10 alle 20, sarà dedicata principalmente a giovani e bambini di Amatrice, Accumoli e Arquata del Tronto, grazie ad un'iniziativa della scuola di escursionismo “Stanislao Pietrostefani” della sez. CAI dell'Aquila, in collaborazione con i Gruppi Regionali CAI di Marche, Abruzzo, Lazio e Umbria, e con il patrocinio del Comune dell'Aquila e della Regione Abruzzo.

Lo chef Marcello Spadone, ospite al Festival con un menù ispirato ai sapori di montagna, propone invece una vendita a offerta libera della pasta Verrigni, i cui ricavi andranno interamente a sostenere la popolazione di Amatrice. All'interno del Villaggio sarà presente un gazebo delle “Mamme Aquilane” che organizzeranno una pesca di beneficienza i cui ricavi andranno a sostenere le popolazioni colpite dal sisma. Sarà inoltre possibile acquistare con un'offerta/contributo la guida di sci alpinismo di Luca Mazzoleni, “Scialpinismo in Appennino Centrale. La montagna incantata” (ed. Iter).

Intanto il meteo sembra sorridere al Festival della Montagna 2016: per domani e per tutto il fine settimana sono previsti netti miglioramenti del tempo, con un aumento delle temperature di diversi gradi. La giornata di apertura della manifestazione è densa di appuntamenti. Ad aprire le danze ci penserà, alle ore 10, il seminario ArchiAlture, a cura dell'Ordine degli architetti della provincia dell'Aquila. Nel pomeriggio, alle ore 16, ci sarà un question time dal titolo “Il futuro del Gran Sasso: tra incertezze e potenzialità”, cui saranno chiamate a rispondere le istituzioni.

Alle 18, via al dibattito “La vita nelle zone montane, tra ricostruzione e spopolamento”, con diversi ospiti, tra i quali spicca Vasco Errani, Commissario alla ricostruzione dei territori colpiti dal sisma di agosto. Modererà Claudio Arbore. Alle ore 20 incontro con il primo grande ospite d'onore del festival: Tom Ballard, che presenterà il lungometraggio Tom. Gli incontri si svolgeranno tutti nell'Auditorium del Parco.

Tantissime, ovviamente, le attività al Parco del Castello: pareti di arrampicata, circuito bike pump-track (anche per bambini), area slack-line, struttura di sci e snowboard estivo, circuito di sci di fondo, un percorso di orienteering. E poi decine di stand enogastronomici – oltre alla cucina mobile dello chef Spadone – spazi dedicati all'abbigliamento sportivo e alla letteratura di montagna.

Tutti i dettagli e gli aggiornamenti del programma sono disponibili sul sito web ufficiale festivaldellamontagnalaquila.it.

Segnala questo articolo su:


Torna indietro