L'Anello di San Siro a Viano (RE)

Domenica 7 ottobre 2018 interessante escursione nella valle del Tresinaro del Gers di Roteglia e del Cai Scandiano, Cai Reggio Emilia e Cai Sassuolo.

Il luogo dell'escursione

28 settembre 2018 - Il Gers di Roteglia, il Cai Scandiano, Reggio Emilia e Sassuolo organizzano insieme, il 7 ottobre, una bellissima camminata lungo l'anello di San Siro, interessante percorso naturalistico nel territorio di Viano. E' un percorso ricco di sorprese e di bei paesaggi che si affaccia sulla valle del Tresinaro. Questo anello fa parte dei percorsi creati dal Comune di Viano con il Cai nell'ambito del progetto "Viano teatro della natura".

Si percorrerà il sentiero Cai 606: un percorso senza particolari difficoltà, ma è richiesto un minimo di allenamento per i 13 km di lunghezza. Il percorso parte da San Giovanni di Querciola (579 m) e dopo avere superato alcuni tratti di strada carrabile, sale alla caratteristica dorsale del Monte del Pilastro (612 m) massima elevazione dell'anello che domina la valle del Tresinaro Da qui si scende all'appartata chiesa di San Pietro in Querciola (480 m) dove ci si immette sul segnavia 606B che con discesa a tratti ripida, conduce alle sponde del Rio Dorgola (284 m).

Qualche centinaio di metri più a valle si incrocia di nuovo il segnavia 606 in località Colle del Grillo (372 m) da dove, seguendo una salita a tratti impegnativa, si raggiunge la Pieve dedicata alla Madonna di San Siro (437 m), situata in posizione panoramica su di un altopiano. Sulla destra si possono vedere calanchi con argille colorate, sullo sfondo il Cusna con il suo crinale e a sinistra, la costa di Baiso con il castello e altri calanchi di argille che scendono verso il Tresinaro. L'anello si chiude a San Giovanni, dopo una lunga passeggiata tra strade comunali e carraie molto panoramiche, passando da Ca de' Pazzi e dal borgo di Prediera.

Il dislivello è di 370 m sia in salita che in discesa.
Info: https://caiscandiano.webnode.it, cai42019@gmail.com.

La Pieve è dedicata alla Madonna di San Siro, in posizione dominante la valle del Tresinaro è la meta principale dell'itinerario. La prima testimonianza documentata relativa alla Pieve risale al 1302. San Siro era una delle due distinte comunità in cui, in epoca medioevale, fu suddivisa la parrocchia di San Giovanni di Querciola. Nel 1584 la chiesa, semidistrutta, venne parzialmente demolita e ridotta a oratorio. La forte devozione di moltissimi fedeli e la grande frequentazione della stessa portarono a una sua completa riedificazione nel 1672.

CAI Reggio Emilia

Segnala questo articolo su:


Torna indietro