La Val Lerone invasa dai ragazzi del corso intersezionale di quattro Sezioni CAI della provincia di Alessandria

Un'altra giornata positiva per i giovani di CAI Alessandria, CAI Novi Ligure, CAI Ovada e CAI Tortona: quelli del corso base hanno camminato sui rilievi sopra Arenzano, quelli dell'avanzato hanno affrontato la via Zunino.

I ragazzi del corso base

11 aprile 2017 - Nuova splendida uscita per i ragazzi del corso intersezionale di Alpinismo Giovanile delle sezioni CAI di Alessandria, Novi Ligure, Ovada e Tortona.
Il corso base ha effettuato un'escursione in Val Lerone, sui rilievi al di sopra di Arenzano. Il percorso ad anello inizia dalla località Terralba sul sentiero per arrivare al Passo Gua e proseguire in direzione Nord fino a Ruggi. Attraversato il rio Lerone su una passerella ragazze e ragazzi sono scesi fino al passo du Figu per poi proseguire e rientrare al passo Gua e di qui alle auto.

Durante il percorso doverosa sosta e visita al Centro Ornitologico e di Educazione Ambientale del Parco del Beigua. La struttura, che si colloca appunto all'interno della Foresta Regionale del "Lerone" e nella Zona di Protezione Speciale "Beigua - Turchino", in una delle zone più interessanti per quanto concerne la migrazione dei rapaci, è dedicata all'avifauna. Il centro è dotato di sistemi multimediali che consentono, oltre la visione di documentari, di interagire in maniera interattiva con lo straordinario mondo degli uccelli.

Nel frattempo ragazze e ragazzi del corso avanzato hanno affrontato la via Zunino Integrale nelle vicinanze della frazione Lerca di Cogoleto che porta al di sotto della cima del Monte Rama (1149 m) che è la cima più frequentata e conosciuta nell'entroterra di Cogoleto ed Arenzano. Infatti, nonostante non sia la più alta (primato spettante al Monte Beigua) è sicuramente la più ardita e "alpina", presentando alti versanti scoscesi sui quali si svolgono svariati itinerari di facile arrampicata, discontinui si ma comunque selvaggi e panoramici.

La "Via Zunino" si sviluppa lungo il crestone orientale della montagna: pulita e segnalata dall'alpinista di Cogoleto Lorenzo Zunino (ma già percorsa ai primi del Novecento), consente di raggiungere la vetta in circa 2 ore di arrampicata molto discontinua.
I ragazzi sono saliti velocemente, con "gamba ferma", dando prova del percorso di crescita fatto in questi anni all'interno del corso intersezionale di AG.

Come sempre, tutte le foto sulla pagina Facebook: Scuola di Alpinismo Giovanile "la cordata".

Alessandro Gemme
Segreteria Corso intersezionale

Segnala questo articolo su:


Torna indietro