La storia della prima donna capace di scalare tutti i 14 Ottomila, con Bibliomontagna

Nel libro “Quattordici volte Ottomila”, Edurne Pasaban racconta la sua esperienza, carica di insegnamenti applicabili alle sfere della vita che richiedono sforzo e sacrificio. In edicola da sabato 26 luglio con CAI e Corriere della Sera.

La copertina del libro

“Ciascuno deve identificare il proprio ottomila, il progetto che lo aiuti a superare gli ostacoli e ad andare avanti”.

Queste parole, a prima vista semplici ma cariche di significato, sono riportate nel retro del libro “Quattordici volte Ottomila”, scritto da una donna, Edurne Pasaban. Per chi non la conoscesse la Pasaban è la prima donna al mondo ad aver conquistato tutti i quattordici ottomila e la sua storia alpinistica è tutta al femminile.

Nel libro racconta la sua esperienza, la sua vita tra le montagne e il profondo legame d’amore e di passione che la lega al mondo dell’alpinismo. Un legame fatto di gioia, estasi, traguardi e successi ma anche di sconfitte, delusioni e rinunce.

La particolarità di questa opera risiede nel fatto che i valori che l'autrice intende trasmettere sono perfettamente applicabili a tantissime attività che si possono svolgere nella vita, non solo all'alpinismo. Qualsiasi attività che richieda sforzo, sacrificio, preparazione, allenamento e concentrazione.

La sua storia non è caraterizzata solamente da successi, ma anche da crisi esistenziali, da rischi e da fatica nell’ottenere risultati impegnativi e perseguire obiettivi sfidanti. Anche e soprattutto in quanto la protagonista è una donna.

Edurne Pasaban inizia a scalare a quindici anni con il cugino Asier e, grazie al suo talento naturale e al suo crescente entusiasmo, presto si dedica alle vette oltre la regione basca e ai Pirenei, territorio nel quale è nata.
Nel 2001 partecipa a una spedizione sull’Everest e l’anno successivo conquista la vetta del Makalu. Nel 2003 è la volta del Lhotse e delle due Gasherbrum, scalate possibili solo per alpinisti di altissimo livello. Da allora, il mondo della montagna, tradizionalmente maschile, guarda a Edurne con una luce diversa. Nel 2010 raggiunge il traguardo e completa la conquista delle quattordici vette più alte del mondo.

Il volume sarà disponibile in edicola da sabato 26 luglio a € 8,90 più il prezzo del quotidiano, oppure, in seguito, online sullo store del Corriere della Sera, dove potrete trovare anche gli altri volumi arretrati della collana Biblioteca della Montagna.

Segnala questo articolo su:


Torna indietro