"La Speleologia e i suoi segreti. Il bus della Rana-Pisatela": una serata al CAI Conegliano

Il complesso carsico, con uno sviluppo di oltre 40 km, sarà presentato Sandro Sorzè e Gianmarco Tischer il 21 marzo 2017. Seguirà una vera visita alla grotta il 26 marzo, in compagnia dei ragazzi dell'alpinismo giovanile.

Il bus della Rana-Pisatela

14 marzo 2017 - Martedì 21 marzo, alle ore 21.00, si terrà la terza serata del ciclo “La montagna da vicino”. Avremo ospiti gli speleologi Sandro Sorzè e Gianmarco Tischer. Sandro e Marco ci presenteranno il complesso Bus della Rana e Pisatela che, con uno sviluppo in pianta di oltre 40 km, rappresenta una tra le più estese cavità italiane.

Durante la serata verrà proiettato il documentario "Rana-Pisatela 40km" che illustra tutti gli aspetti di questo importante complesso carsico vicentino, dalla storia delle esplorazioni, passando per la geologia, il clima, l’idrologia e giungendo fino alla frequentazione dei giorni nostri.

La serata sarà propedeutica all’uscita di domenica 26 marzo quando, accompagnati dagli amici del Gruppo Grotte del CAI di Schio, visiteremo il Bus della Rana, in località Monte di Malo (VI). L’escursione sarà effettuata assieme ai ragazzi dell'Alpinismo Giovanile. I posti limitati a 25-30 partecipanti: si raccomanda, agli interessati, la partecipazione alla serata.

Ricordiamo, infine, che mercoledì 15 marzo verrà recuperata la serata con Michela Piaia, inizialmente prevista per il 15 febbraio. Michela ci presenterà il libro “Sotto le Rocce. Storie di montanari di ieri e di oggi”.

Prossimi appuntamenti in montagna:
- Dal 18 al 23 marzo gli scialpinisti saranno impegnati nella lunga traversata del Gruppo dei Lagorai.
- Domenica 19 marzo gli escursionisti saliranno con le ciaspe Cima Juribrutto, nelle Dolomiti di Fassa.
- Domenica 26 marzo gli sciescursionisti saliranno a Forcella Folga, nel Gruppo dei Lagorai.
- Sempre il 26 marzo il scialpinisti propongono una giornata dedicata a coloro che vogliono sperimentare questo modo alternativo di vivere la montagna con la salita a Cima Vacche, in Alpago.

CAI Conegliano

Segnala questo articolo su:


Torna indietro