“La sera cala senza rumore”, il libro di Marco Pisoni con prefazione di Sergio Martini

Uscito in aprile, è già in ristampa e sarà presentato a settembre dalla Sat al Rifugio San Pietro. Il libro racconta un cammino di fatica, di incontri, di tramonti, di stupori, zaino in spalla con un pizzico di insana incoscienza.

17 luglio 2020 - Un autore esordiente, Marco Pisoni, una passione sconvolgente, quella per la montagna, un sacco di escursioni, la prefazione di un grande alpinista e voilà è nato così,  quasi in sordina il libro “La sera cala senza rumore” per i tipi di Curcu e Genovese.

La Sat, dopo una prima intervista a Pisoni in streaming sulla propria pagina facebook durante il lock down, presenterà il volume al rifugio S. Pietro il 16 settembre prossimo.
Ma perché tanta attenzione anche da parte di Sergio Martini, uno che di solito non si impressiona  per qualche simpatica avventura, essendo il secondo italiano dopo Reinhold Messner ad aver scalato tutti i 14 ottomila del pianeta?.

Non tanto perché Martini si senta superiore a tutti noi comuni mortati, anzi tutt’altro, l’uomo è noto per essere una persona che sta alla larga dai riflettori, uno che ha fatto della riservatezza una bandiera.

La ragione è molto semplice: il libro racconta con passione un cammino di fatica, di incontri, di tramonti, di stupori, zaino in spalla con un pizzico di insana incoscienza, come spesso facciamo tutti noi.
E la semplicità piace, ai grandi alpinisti, come alle persone normali (il libro, uscito nell’aprile 2020  è già in ristampa), il respiro del silenzio, la magia del fuoco per la cena, il cielo illuminato da milioni di stelle, le pareti baciate dal sole all’alba appena usciti dalla tenda, un racconto che ci coinvolge perché ci accomuna.
Non resta che leggere e sperimentare quel sano vecchio adagio che recita “Provare per credere”.

Comunicato Società degli alpinisti tridentini

Segnala questo articolo su:


Torna indietro