La passione della Sezione di Cefalù vista dal vivo

Lo scorso 4 agosto il sottoscritto (Lorenzo Arduini) ha partecipato ad un'escursione organizzata dalla Sezione per il progetto 150x150 casi. E l'esperienza è stata ottima!

La foto di gruppo dei partecipanti

Lo scorso 4 agosto, il secondo giorno delle mie tanto desiderate ferie, mi trovavo in vacanza a Cefalù, in Sicilia, in compagnia di un gruppetto di amici e amiche. Proprio quel giorno la Sezione CAI della località balneare in provincia di Palermo ha organizzatto una delle 150 escursioni previste dal progetto nazionale celebrativo dei 150 anni del Sodalizio “150x150 casi Montagna da tutelare” della TAM.

Quale miglior occasione per prendere parte a una delle tante escursioni e iniziative di cui quotidianamente parlo sia sullo Scarpone che ai tanti giornalisti di testate locali e nazionali contattati in questo anno così importante e denso di appuntamenti per il nostro CAI?

Così il giorno precedente l'escursione ho mandato mail alla Sezione avvisandoli della mia presenza, una mail che ha ricevuto subito pronta risposta dai Soci siciliani. Il pomeriggio del 4 agosto raggiungo con i miei amici il punto fissato per il ritrovo (in Piazza Garibaldi) e vengo accolto con molto calore dal Presidente Vincenzo Valenziano e dal Consigliere Josè Gugliuzza.

Inizia così l'escursione, con meta la rocca che sovrasta Cefalù, un'escursione facile, aperta a tutti, che ha visto una massiccia partecipazione, soprattutto di bambini. Durante la camminata i Soci della Sezione non hanno mancato di illustrarmi le caratteristiche del luogo e di parlarmi di tutte le loro attività, in una regione, la Sicilia, che i più associano al mare più che alla montagna.

Devo dire di essere stato piacevolmente sorpreso dalla motivazione, dalla passione e dal coinvolgimente personale con cui questi Soci portano avanti le proprie iniziative. Per tutta l'escursione ci hanno chiesto se andava tutto bene, se eravamo stanchi, se avevamo bisogno di qualcosa, soprattutto alle mie due amiche che, un po' imprudentemente, hanno affrontato la salita in sandali!

Non sono mancati momenti divertenti, come la foto di gruppo e l'attraversamento dei tratti più scoscesi del sentiero, con i più piccoli eccitati dal voler dimostrare ai grandi che erano in grado di proseguire da soli, senza bisogno di aiuto.

L'escursione si è conclusa con un brindisi alla quale hanno partecipato soci e non soci, e anche qui l'attenzione riservata al sottoscritto e ai suoi amici è stato davvero grande, quasi inaspettata!

Davvero complimenti ragazzi, e continuate così!!

Per vedere le foto http://www.flickr.com/photos/loscarponecai150/sets/72157635154697026/

Lorenzo Arduini

Segnala questo articolo su:


Torna indietro