Secondo corso di aggiornamento invernale per Operatori Naturalistici e Culturali

Da giovedì 5 a domenica 8 marzo 2019 a Sauris si terrà “L’ambiente invernale, per frequentarlo con sicurezza e conoscerlo con consapevolezza”. Organizza il Comitato Scientifico Centrale CAI.

11 febbraio 2020 - Da giovedì 5 a domenica 8 marzo 2019 a Sauris (UD) si terrà il secondo corso di aggiornamento invernale per Operatori Naturalistici e Culturali di secondo livello (nazionali), aperto anche agli Operatori di primo livello. “L’ambiente invernale, per frequentarlo con sicurezza e conoscerlo con consapevolezza. La neve: conosciamola”. È questo il titolo del corso.
La neve è tante cose. È la decorazione delle nostre feste di fine anno. Trasforma il paesaggio in una cartolina d’auguri, l’abete in un albero di Natale. La neve è il simbolo dell’inverno e ispira scrittori e pittori. Diventa materiale di gioco e si modella in palle e pupazzi. La neve è però anche un elemento climatico con il quale bisogna convivere ogni giorno per lunghi mesi. Un elemento naturale pericoloso che fa smarrire la via ai viaggiatori. Si può trasformare in valanga. Può immobilizzare le città e interrompere le vie di comunicazione. Infine è importante economicamente per gli sport invernali. L'oro bianco, la cui assenza preoccupa gli operatori turistici.
Nel corso di aggiornamento verranno forniti agli operatori gli strumenti per arricchire le proprie conoscenze metodologiche e scientifiche. Verranno guidati da esperti nei vari settori disciplinari, per svolgere al meglio il proprio compito. Essendo il corso aperto sia agli ONCN che agli ONC, sarà una buona occasione di aggregazione e ritrovo per tutti titolati del CSC, favorendo lo scambio di esperienze tra titolati provenienti da aree diverse. Sarà infine un’opportunità per conoscere luoghi nuovi e approfondire, anche attraverso uscite in ambiente, la conoscenza della conca di Sauris nelle sue emergenze naturalistiche, antropiche, ambientali e culturali. Le iscrizioni si effettuano entro il 20 gennaio 2020. Dopo tale data, fino ad esaurimento dei posti (e comunque entro il 10 febbraio 2020), potranno iscriversi con le stesse modalità anche altri titolati del Cai o accompagnatori.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro