La Festa del Libro di Montereggio dedica un giorno alla montagna

Lunedì 26 agosto dalle 17.30 tre incontri che gli organizzatori hanno ideato in onore delle Terre alte

Lunedì 26 agosto è la giornata che la Festa del Libro di Montereggio – Paese dei Librai dedica alla montagna e ai suoi protagonisti. Dopo l’alluvione del 2011, infatti, a Montereggio non poteva mancare un atto d’amore verso la montagna.

Per questo si è voluta costruire un’intera giornata incentrata su questo tema. Ad animarla saranno alcuni protagonisti: Oreste Giurlani, amministratore pubblico e autore del libro La montagna ci insegna; Andrea Greci e Antonio Rinaldi che hanno recentemente redatto le guide escursionistiche del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano; Gianbattista Gardoncini, Alberto Gedda e Roberto Mantovani e il disegnatore Giorgio Lusso che, insieme a Luca Mercalli, hanno ideato e realizzato ‘Ritratti da parete. 80 interviste di TGR montagne’.

Il primo appuntamento è alle 17.30. Sarà presentato dal giornalista Ferruccio Repetti, redattore a Il Giornale, sede di Genova. Oreste Giurlani, nel libro La montagna ci insegna (Polistampa, 2012), raccontando la propria vita, legata a doppio filo con la montagna, fornisce esempi concreti di buona amministrazione, mostrando come progetti adottati per paesi e comunità d'alta quota possano essere soluzioni virtuose e utili anche per problemi di più vasta scala.

Giurlani spiega che spesso la politica si dimentica dei territori montani, ma il suo percorso di governo vissuto quotidianamente è vicino alla gente di montagna ed è fatto di progetti concreti. Il suo lavoro decennale come sindaco impegnato nei diversi settori dell'energia, della comunicazione, del turismo e della valorizzazione del territorio, fino alla sanità e alla lotta all'evasione fiscale, è testimoniato nell'ultima parte del volume da personalità di spicco che lo hanno conosciuto, tra cui Claudio Martini e Riccardo Nencini.

A seguire Repetti intervisterà Andrea Greci e Antonio Rinaldi, autori delle nuove guide escursionistiche del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano edite dalla Gazzetta di Parma. Interverranno alla presentazione Giuseppe Vignali, direttore del Parco Nazionale e i rappresentanti dei Parchi di mare e d’Appennino che insieme costituisco un’Area Vasta, progetto pilota di gestione delle Aree Protette italiane.

Alle 19 è la volta di ‘Ritratti da parete. 80 interviste di TGR montagne’ (Fusta Editore). Gli autori sono Alberto Gedda, redattore del programma che è una rubrica della Testata Giornalistica Regionale della Rai, e Roberto Mantovani, giornalista e alpinista da tempo commentatore in studio così come il climatologo Luca Mercalli che firma la postfazione del volume, mentre Battista Gardoncini (curatore di Tgr Montagne e Tg Leonardo) ne ha scritto la prefazione.

Le interviste sono riportate in forma diretta immediata, parlata e non letteraria: ognuna è preceduta da un particolare ritratto del personaggio, realizzato dalla matita di Giorgio Lusso e da una scheda biografica. Il libro è un viaggio di scoperta e avvicinamento verso le nostre montagne. Ottanta ritratti da appendere nella galleria delle opere d'arte dell'anima: ottanta personaggi, ottanta voci, ottanta modi di ritrarre, dipingere, presentare, raccontare le montagne. A farlo sono alpinisti, scrittori, musicisti, attori, sportivi: un mosaico a più voci che compongono un affresco universale eppure intimo. Tra imprese epiche, concerti, aneddoti, umorismo.

Segnala questo articolo su:


Torna indietro