“La cima di Entrelor” di Renato Chabod” al Cervino CineMountain Festival

Il libro ripubblicato dal Club alpino italiano, arricchito da suggestive immagini di famiglia e da un’introduzione che inquadra la figura dell’alpinista e presidente del CAI, giurista, politico, sarà presentato il 10 agosto a Valtournenche.

La copertina del libro

2 agosto 2019 - Un libro, scritto nel 1969, ripubblicato dal CAI in edizione rinnovata, grazie alla cessione gratuita dei diritti da parte delle figlie di Chabod Adriana e Valeria. Un’edizione arricchita da suggestive immagini di famiglia e da un’introduzione che inquadra nel contesto storico la figura dell’alpinista e presidente del CAI, giurista, politico.

Queste le caratteristiche di “La cima di Entrelor” di Renato Chabod, uscito i mesi scorsi per la collana “Personaggi” del Club alpino italiano. Dopo la presentazione di Valsavarenche, la pubblicazione ritorna in Valle D’Aosta sabato 10 agosto, nell’ambito del Cervino CineMountain festival. In collaborazione con il CAI Valle D’Aosta, l’appuntamento è fissato per le ore 11 a Valtournenche, in Piazzetta delle Guide, con Roberto Louvin, Piermauro Reboulaz e le sopracitate figlie di Chabod. Conduce il giornalista Enrico Martinet.

La Cima di Entrelor, ubicata nel territorio comunale di Valsavarenche, è nel contempo una montagna reale e una montagna simbolo dell’alpinismo come metafora della vita. Su questo doppio registro Chabod sviluppa la narrazione delle vicende alpinistiche di cui è stato uno dei maggiori protagonisti negli anni ‘30 e ‘40. Un libro all’insegna di avventura ed esplorazione dunque, che l’autore non limita alle montagne di casa della Valle d’Aosta, ma amplia nello spazio e nel tempo, con esperienze dalle Alpi Occidentali alle Ande patagoniche, segnando il passaggio dal periodo classico a quello moderno dell’alpinismo.

Il libro è acquistabile su store.cai.it

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro