La Befana, dopo Povo, è volata ad Amatrice

Mille euro per l’acquisto di materiale del locale Gruppo del Soccorso Alpino: questo è stato il risultato di offerte, lotteria e donazioni raccolte durante "La Befana sotto l'albero" della locale Sezione SAT.

20 gennaio 2017 - Dopo aver volato dal campanile di Povo, la Befana è subito ripartita verso Amatrice per portare a quella Sezione CAI quanto raccolto nella bella (e gelida) serata del 6 gennaio.  
Mille euro per l’acquisto di materiale del locale Gruppo del Soccorso Alpino: questo è stato il risultato di offerte, lotteria e donazioni anonime pervenute alla SAT e al Gruppo Alpini di Povo.

Alle bambine e ai bambini, alle mamme e ai papà, a nonne e nonni va quindi, innanzitutto, il nostro grazie assieme agli sponsor che, con sensibilità e generosità hanno messo a disposizione i tanti premi della lotteria.
Ve ne fosse ancora bisogno, la “Befana sotto l’albero” ha dimostrato solidarietà e altruismo non solo degli abitanti di Povo ma dei tanti che sono stati assieme a noi arrivando da tutto il circondario.

Allora possiamo dire, ancora una volta, che il Trentino e i trentini e con loro la SAT e l’ANA, sono sempre disponibili e pronti ad aiutare chi è in difficoltà, si trovino lontani, pensiamo al Nepal, o più vicini a noi e pensiamo all’Abruzzo e al terremoto che ha colpito l’Umbria.

Un’ultima annotazione per i più piccoli: forse vi siete chiesti perché quest’anno i sacchetti della Befana erano un po’ “poverelli”. La risposta è molto semplice: la vostra amica ha pensato bene di risparmiare qualche centesimo di dolcetti (sapendo che a voi non mancano di certo!) e adoperarli per rendere più grande la Befana per gli amici di Amatrice. E allora grazie a tutti!!

Sezione SAT Povo.

Segnala questo articolo su:


Torna indietro