Inaugurata la rete sentieristica CAI nel Comune di Bassano in Teverina

Il trekking inaugurale (con visita ai siti dell'Antica Fornace), si è svolto il 21 ottobre 2018 con il CAI Viterbo, che ha progettato e realizzato, insieme al Comune e al G.A.B., i sentieri con segnaletica CAI e relativa carta escursionistica.

Un momento del trekking

22 ottobre 2018 - La Sezione CAI (Club Alpino Italiano) di Viterbo ha stipulato una convenzione con il Comune di Bassano in Teverina e con il G.A.B. (Gruppo Archeologico Bassanese) per l'organizzazione, la gestione e il monitoraggio della rete sentieristica e della viabilità minore nel territorio comunale che permette di raggiungere alcuni siti  archeologici e località di notevole interesse naturalistico e paesaggistico.

In virtù di detta convenzione il CAI di Viterbo ha progettato e realizzato, insieme al Comune e al G.A.B., una rete sentieristica dotata di segnaletica escursionistica secondo le indicazioni e prescrizioni definite dal CAI ed ha realizzato una carta escursionistica. Le numerazioni dei sentieri seguono il Catasto dei Sentieri regionale approntato dal CAI.

Domenica 21 ottobre è stata festeggiata l'inaugurazione della rete con un trekking guidato dagli accompagnatori del CAI di Viterbo e visita ai siti archeologici dell'Antica Fornace, l'Altare di Casole, la Chiesetta Rupestre ed il Sasso Quadro con i volontari del Gruppo Archeologico. Gli studenti della Facoltà di Scienze Forestali dell'Università della Tuscia, che hanno curato gli aspetti geologici, della flora e della fauna locale hanno realizzato anche i pannelli illustrativi installati lungo i sentieri.

Il trekking si è concluso con un pranzo nella caratteristica piazza sotto la Torre dell'Orologio, visita al borgo medievale ed alla Torre.

Alessandro Selbmann
Presidente del CAI di Viterbo

Segnala questo articolo su:


Torna indietro