"Il superamento dei confini nella collaborazione transfrontaliera": serata con Oscar Del Barba alla Biblioteca di Marghera (VE)

Appuntamento giovedì 12 aprile 2018 con la terza serata dell'edizione 2018 di "Vivere l'Ambiente", che affronterà l'ambiguità del confine, dovuta innanzitutto alla sua artificiosità, alla sua convenzionalità.

La locandina della serata

3 aprile 2018 - Il confine coincide con il limite di una regione geografica o di uno stato; rappresenta la zona di transizione in cui scompaiono le caratteristiche individuanti di una regione e cominciano quelle differenzianti. Di questo parlerà Oscar Del Barba (architetto e urbanista, segue da tempo i lavori della Convenzione delle Alpi per conto del CAI) giovedì 12 aprile alla Biblioteca di Marghera (Piazza Mercato, 40/b, inizio ore 20.45). La serata rientra nel programma dell'edizione 2018 del progetto CAI - TAM "Vivere l'Ambiente", quest'anno incentrato proprio sui confini.

Del Barba spazierà dal confine naturale, quello che s’identifica con linee prestabilite dalla natura quali coste, crinali di montagna e fiumi, a quello politico, stabilito per convenzione tra governi, per arrivare a quello amministrativo, linea reale o immaginaria che segna i termini di un comune o di una regione.

L’ambiguità del confine, e anche la sua profonda tragicità, è dovuta innanzitutto alla sua artificiosità, alla sua convenzionalità. Le Alpi sono una barriera e al tempo stesso un territorio. Nel passato le terre incolte delle montagne, grazie alle condizioni di favore intenzionalmente concesse da proprietari e soggetti istituzionali (monasteri, vescovati, feudalità laica), diventano luoghi di abitabilità a carattere permanente: oggi i nuovi migranti ne prendono il posto. Di questo parlerà Del Barba a Marghera.

Red

Segnala questo articolo su:


Torna indietro